Strage di Capaci: il ricordo nei film di Sky Cinema Classics

Inserire immagine
Il giudice Giovanni Falcone fu ucciso dalla Mafia il 23 maggio del 1992. Con lui morirono sua moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro

A vent'anni dalla scomparsa di Giovanni Falcone , magistrato tenacemente impegnato nella lotta contro la Mafia, Sky Cinema Classics propone quattro pellicole per ricordare la sua tragica scomparsa

Vent'anni fa moriva Giovanni Falcone. Il 23 maggio 1992 sull'autostrada A29, nei pressi dello svincolo di Capaci e a pochi chilometri da Palermo, Cosa Nostra fece saltare in aria l'auto su cui viaggiava il magistrato antimafia, sua moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. Sono trascorsi venti anni, eppure la verità non è ancora venuta a galla. Troppi silenzi, troppe memorie corte, troppi ricordi sbiaditi. Sono stati numerosi i processi con condanne già passate in giudicato.

Proprio per non dimenticare e per celebrare degnamente questo anniversario Sky Cinema Classics propone il 23 maggio a partire dalle 18.55 quattro pellicole che affrontato il tema della "mafia". Si inizia alle 18.55 con Cadaveri eccellenti, tratto da Il contesto di Leonardo Sciascia per la regia di Francesco Rosi, per proseguire alle 21.00 con Il caso Mattei, il giallo politico sempre diretto da Rosi, vincitore nel 1972 del Grand Prix di Cannes e interpretato da un eccezionale Gian Maria Volontè.

In seconda serata, sempre su Sky Cinema Classics andrà poi in onda In Nome della legge, diretto da Pietro Germi e vincitore di tre Nastri d'argento, e in chiusura Salvatore Giuliano, il film-inchiesta sui fatti che hanno condotto alla morte dell'omonimo bandito siciliano, per la regia ancora di Francesco Rosi, premiato al Festival di Berlino con l'Orso d'Argento.