Stefano Accorsi: tutto iniziò con un gelato

Stefano Accorsi

Sky Cine News incontra Stefano Accorsi e ripercorre la lunga carriera dell’attore bolognese, dalla gavetta fatta anche di spot pubblicitari, tra cui uno molto noto, fino ai lungometraggi con i più famosi registi italiani

Quando la cronaca nera si intreccia (purtroppo) con il mondo dello spettacolo: dopo i terribili eventi accaduti ad Aurora alla prima di The Dark Knight Rises, Christian Bale ha fatto visita ai feriti.
Ma c’è un altro film che paga le conseguenze della strage: si tratta di Gangster Squad di Ruben Fleischer con Ryan Gosling, Emma Stone, Sean Penn, e Josh Brolin. La scena centraledella sparatoria al cinema verrà infatti cancellata e ne sarà girata un’altra, facendo così slittare l’uscita da settembre 2012 a gennaio 2013.

Sta per essere annunciato il programma della prossima Mostra del Cinema di Venezia, e una delle poche certezze è che Venuto al mondo di Sergio Castellitto non ci sarà, perché verrà presentato in anteprima al Festival di Toronto, che si è aggiudicato anche Reality di Garrone e La bella addormentata di Bellocchio.

Correva l’anno 1993, e sugli schermi televisivi impazzava la pubblicità del gelato Maxibon. Nello spot c’era un ragazzo che tentava di fare colpo su due avvenenti bionde decantando le virtù del dolce e dicendo: tu gust is megl che uan (o qualcosa del genere!). Era Stefano Accorsi, futura star del cinema nazionale.
Classe 1971, il bolognese Accorsi sale alle luci della ribalta nel 1996 grazie al teen movie Jack Frusciante è uscito dal gruppo (ispirato all’omonimo libro di Enrico Brizzi), a cui segue nel 1998 il film Radiofreccia, diretto da Luciano Ligabue.

Ma la consacrazione arriva nel 2001 grazie a L’ultimo bacio di Gabriele Muccino e Le fate ignoranti di Ferzan Ozpetek, in cui l’attore ci regala probabilmente due delle sue migliori performance. Seguono altre pellicole di successo, tra cui Un viaggio chiamato amore, Provincia meccanica, Romanzo criminale, Saturno contro e Baciami ancora, sequel del film che gli fece fare il botto.

Dopo la fine della storia con l’attrice Giovanna Mezzogiorno, Stefano Accorsi inizia una relazione con la modella francese Laetitia Casta, che dura ancora oggi e da cui ha avuto due figli. L’attore, infatti, da un po’ di anni si divide tra l’Italia e la Francia anche per lavoro, e pare sia molto amato anche dai “cugini d’oltralpe”.