Ben Affleck: da Boston a Hollywood

Sky Cine News ci presenta il nuovo “bello d’estate” di questa settimana, l’attore e regista Ben Affleck: ripercorriamo insieme i passi più importanti della sua carriera

C’era una volta un bambino di soli 9 anni che nel 1981 debuttò in The Dark End of the Street di Jan Egleson. Quel bambino era un certo Ben Affleck, ora affermato attore e regista conosciuto e stimato in tutto il mondo: in occasione del suo compleanno, che cade il 15 agosto, ecco il resoconto sulla sua carriera fatto da Sky Cine News.

Da Boston a Hollywood e ritorno: così si potrebbe sintetizzare il percorso fatto da Affleck, che recitò per la prima volta nell’amata città del nordamerica quando era solo un ragazzino per poi tornarci come regista affermato dopo una carriera attoriale costellata di alti e bassi.
Nel 1992, undici anni dopo The Dark End of the Street, è la volta del debutto vero e proprio con Scuola d’onore, che nel cast vede anche Matt Damon, futuro “socio d’affari” con cui Ben Affleck scriverà il premiatissimo Will Hunting – Genio ribelle, grazia cui vincerà l’Oscar per la Migliore sceneggiatura originale.

Tra le collaborazioni più solide ricordiamo anche quella con Kevin Smith, per cui l’attore reciterà in Generazione X (1995), In cerca di Amy (1997), Dogma (1999), Jay & Silent Bob... Fermate Hollywood! (2001), Jersey Girl (2004) e Clerks II (2006). Tra i suoi film ci sono anche grandi blockbuster come Armageddon (1998), Pearl Harbor (2001) e Daredevil (2003).

Nel 2007 decide di passare dietro la macchina da presa, e così ha inizio la sua carriera da regista con il film Gone, baby, gone, in cui dirige il fratello Casey. Nel 2010 è invece tra i protagonisti del suo secondo lungometraggio, il violento The Town.

Sul fronte privato, la vita sentimentale di Ben Affleck è stata piuttosto movimentata: come dimenticare la sua storia con Gwyneth Paltrow e il suo tormentato fidanzamento con Jennifer Lopez? Dal 2005 è sposato con la collega Jennifer Garner, con cui ha avuto tre figli.