Giovanni Veronesi: da "Manuale d'amore" a "Manuale d'attore"

Un'immagine di Giovanni Veronesi che condurrà lo speciale "Manuale d'attore" in onda su Sky Cinema Hits il 23, 24 e 25 agosto a partire dalle 23.10

Su Sky Cinema Hits , il 23, 24 e 25 agosto dalle 23.10, andrà in onda “Manuale d’Attore”. E sempre da giovedì 23 a sabato 25 agosto appuntamento ogni sera, sempre su Sky Cinema Hits, dalle 21.10 un capitolo della trilogia di Manuale d'Amore

C'è un cinema da vedere e ce n'è un altro da raccontare, quello, tanto per intenderci, fatto più di fatica che di successo, quello del materiale umano, dei grandi attori trasversali e di uomini che forse nessun titolo di coda ricorderà mai. E' quello che ha cercato di spiegare ad un pubblico di giovani, nella cornice del teatro Ambra Jovinelli di Roma, il regista Giovanni Veronesi con il suo specialissimo racconto "Manuale d'attore" che Sky Cinema Hits trasmetterà in tre parti il 23, 24 e 25 agosto a partire dalle 23.10. Ciascuna lezione sarà anticipata da un capitolo della trilogia di "Manuale d'amore". Domenica 26 agosto. infine, grande maratona giornaliera a partire dalle 13.10: la trilogia di "Manuale d'amore" tutta d'un fiato sarà seguita dalla versione integrale del "Manuale d'attore" di Veronesi (a partire dalle 19.30).

Per affrontare il tema nel modo più realistico ed empirico possibile, Veronesi ha cercato di portare con sé quel repertorio vivo di cinema spesso trascurato dai grandi mezzi di comunicazione e soprattutto fuori dai riflettori e dagli insegnamenti accademici. Un modo anche di porre l'accento sull'impegno e i sacrifici che i giovani che vogliono intraprendere il mestiere dell'attore devo necessariamente fare.

Una narrazione che non poteva prescindere naturalmente dall'esperienza dai grandi attori e dalle loro storie, invitati sul palco per portare le loro testimonianze di cinema e per dare soprattutto dimostrazioni pratiche ai ragazzi presenti nelle tre serate. Ci saranno, quindi, Alessandro Haber, Rocco Papaleo, Donatella Finocchiaro e il grande interprete Ferruccio Soleri, attore toscano classe 1929, scelto da Strehler per il famoso ruolo dell'Arlecchino e pilastro della tradizione della Commedia dell'Arte.