I Soliti Idioti sbarcano su Sky

Se siete fan di Ruggero e Gianluca – AKA Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio – non dovete fare altro che sintonizzarvi alle 21:10 su Sky Cinema 1 il 27 agosto: guarda i video

Ruggero e Gianluca De Ceglie, i personaggi protagonisti del film (e della serie) I Soliti Idioti stanno per tornare nelle sale della penisola con il sequel del film del 2011, intitolato I Due Soliti Idioti.
Come vi avevamo già anticipato qui , la storia raccontata nel seguito del lungometraggio campione d’incassi (14 milioni di euro non sono proprio bruscolini!) riprenderà da dove era finito I Soliti Idioti , quindi se non l’avete visto dovete assolutamente recuperarlo.

Cari ritardatari, la fortuna è dalla vostra, perché Sky Cinema 1 il 27 agosto alle 21:10 trasmetterà il film basato sull’omonima serie nata sul web e poi andata in onda sul canale MTV Italia.

Come forse già saprete, la trasgressiva pellicola diretta da Enrico Lando e prodotta da Pietro Valsecchi e dalla sua Taodue narra le disavventure di Ruggero e Gianluca, interpretati rispettivamente da Francesco Mandelli e da Fabrizio Biggio, che sono anche autori della sceneggiatura.
La struttura del film ricorda quella dello show televisivo, infatti oltre alla trama principale ci sono vari sketch in cui i due attori/autori portano sullo schermo altri personaggi molto amati dal pubblico, come i due gay Fabio e Fabio, il metallaro e sfortunato pony express Sebastiano, la coppia iper borghese Marialuce e Gianpietro, e altri ancora.

Volgari, scorretti, sempre sopra le righe, gli antieroi che popolano I Soliti Idioti hanno diviso il pubblico: c’è chi apprezza la comicità del suo Mandelli/Biggio e sostiene i due rappresentino una vera e propria boccata d’ossigeno per la comicità nostrana, e poi invece chi ha bollato film e interpreti come qualcosa che non merita neanche di essere commentato.

Chi ha ragione? Decidete voi stessi, perché il 27 agosto alle 21:10 su Sky Cinema 1 avrete la possibilità di passare una serata molto poco “politically correct” (ma per questo anche estremamente divertente) con l’esagerato Ruggero e il sottomesso figlio Gianluca.