Quelli che non furono mai James Bond

Inserire immagine
Anche Hugh Grant fu preso in considerazione per interpretare James Bond

Da Cary Grant e James Mason, da Hugh Grant a Jude Law, fino a Clint Eastwood. Sono tanti gli attori che avrebbero potuto interpretare 007 e per svariati motivi non l'hanno poi fatto

Oramai siamo abituati a pensare al personaggio di James Bond identificandolo con gli attori che, nel corso della storia cinematografica, lo hanno realmente interpretato. Naturalmente il pensiero va immediatamente agli attori storici che hanno indossato i panni di Bond. Per la cronaca Sean Connery in sei film, Roger Moore in sette pellicole, Timothy Dalton in due, Pierce Brosnan in quattro e l'ultimo in ordine di tempo, Daniel Craig con tre film all'attivo tra cui "Skyfall" che uscirà nelle nostre sale il prossimo 31 ottobre.

Tuttavia la lista degli attori che avrebbero potuto interpretare Bond è lunghissima. Sean Connery, per esempio, fu scelto per il primo film della serie "Agente 007 - Licenza di uccidere" nel 1962. A quanto è dato sapere, però i produttori di allora avevano pensato ad attori del calibro di Cary Grant e James Mason. Per Grant il contratto prevedeva che sarebbe stato interprete di un film soltanto; alla fine fu lo stesso attore ad abbandonare il progetto, poiché, avendo 58 anni, si riteneva troppo vecchio per la parte. A Mason fu offerto il ruolo per realizzare tre film ma l'attore era d'accordo soltanto per girarne due. Per questo motivo rifiutò la parte.

Anche Richard Burton fu contattato per interpretare Bond nel primo film della serie, ma l'attore inglese chiese di essere pagato adeguatamente al rischio, visto che si trattava di un ruolo nuovo e mai interpretato prima. I produttori del film rifiutarono l'accordo. Nel 1970 si pensò di offrire la parte anche a Clint Eastwood che, tuttavia, non risultò avere delle caratteristiche molto "british". La stessa motivazione valse anche per Burt Reynolds. Fu preso in considerazione anche di dare la parte a Michael Caine, scartato per il semplice fatto che l'attore aveva interpretato in molti dei suoi film la spia Harry Palmer.

Anche Ralph Fiennes, Jude Law, Colin Firth, Orlando Bloom e Hugh Grant furono presi in considerazione per interpretare Bond. Tutti, per ragioni più o meno diverse, rifiutarono la parte di 007. L'attore Liam Neeson, contattato per interpretare Bond, rifiutò perché non interessato a girare film d'azione. L'attore Mel Gibson fu suggerito dalla Mgm ma rifiutato dallo storico produttore della saga di Bond, Albert. R. Broccoli; Christopher Lambert fu scartato per il suo forte accento francese, mentre Christian Bale non ebbe il ruolo per la scelta definitiva di Daniel Craig.