C'era una volta in America torna in sala con 26' di inediti

Inserire immagine
La locandina del film "C'era una volta in America"

Il capolavoro di Sergio Leone torna nei cinema italiani (dal prossimo 18 ottobre per solo 4 giorni) nella sua versione restaurata e integrale. La figlia del regista: "Era il sogno di mio padre"

Di Massimo Vallorani

C'era una volta in America di Sergio Leone, nella versione restaurata e integrale con 26 minuti di scene inedite (4 h 19 minuti), tornerà nelle sale cinematografiche italiane (in tutto 70 schermi), dal prossimo giovedì 18 ottobre e per soli 4 giorni. Un evento assolutamente imperdibile per tutti coloro che hanno amato Leone e il suo cinema. Soprattutto per apprezzare ancora di più e fino in fondo "C'era una volta in America" così come l'avrebbe voluta lo stesso regista romano. A dircelo sua figlia Raffaella Leone, che presentando l'evento a Roma ha detto : "Questo è il sogno di mio padre. Per quanto avesse amato la versione tradizionale, i tagli gli erano costati moltissimo. L'idea di rimontare il film aleggiava nella famiglia. Personalmente rimango legata alla versione con cui sono cresciuta, ma questa aggiunge al film una compiutezza e dà dei chiarimenti che un po' mancavano".

Raffaella Leone racconta alla stampa anche la storia della lavorazione: "Il film era un'ossessione per mio padre che non so neppure quanto volesse togliersi davvero. Sembrava a un certo punto che questo film non volesse più finirlo. Dieci anni per avere i diritti del libro (The Hoods di Harry Grey, ndr). E poi, un anno di preparazione, un altro per scrivere la sceneggiatura, un anno, infine, per le riprese. Insomma "C'era una volta in America" non finiva mai. Questo è il film a cui mio padre Sergio Leone ha dato di più e dove c'è di più il suo carattere".

C'era una volta in America uscirà in DVD e Blu-Ray il 7 dicembre, solo nella versione integrale con il doppiaggio classico e le scene aggiunte in inglese con i sottotitoli. Più avanti verrà anche distribuito un cofanetto con entrambe le versioni. Il restauro è opera della Cineteca di Bologna, in associazione con Andrea Leone Films e il finanziamento di Gucci e The Film Foundation di Martin Scorsese.

Queste infine le sei scene inedite:

- Il dialogo tra Noodles, interpretato da Robert De Niro, e la direttrice del cimitero, interpretata da Louise Fletcher (scena ambientata nel 1968

- La sequenza muta in cui l'auto con Noodles e Max (interpretato da James Woods) affonda e l'ansia dei compagni che non vedono riemergere Noodles (1933)

- Il produttore del film Arnon Milchan nei panni dello chauffeur dialoga con Noodles (1933)

- La scena d'amore (a pagamento) tra Noodles e Eve, interpretata da Darlenne Fluegel (1933)

- Deborah, alla quale dà il volto Elizabeth McGovern, interpreta la Cleopatra shakespeariana a teatro (1968)

- Il senatore Bailey (nuova identità di Max), interpretato da Woods, ha un colloquio nel suo studio privato con il sindacalista protagonista in passato di un "salvataggio" da parte della banda di Noodles e Max (1968).