Conan il barbaro non va in pensione

Inserire immagine
Conan il barbaro

A sorpresa, è stato annunciato che Arnold Schwarzenegger tornerà a interpretare il sanguinario personaggio che lo ha lanciato in "The Legend of Conan", in cui sarà un vecchio re guerriero deciso ad andarsene in battaglia.

I veri combattenti non vanno mai in pensione. E per veri combattenti intendiamo sia personaggi reali come Arnold Schwarzenegger, che tra film e politica ha sempre lasciato il segno, sia immaginari come Conan, il personaggio creato dalla penna di Robert E. Howard, grazie al quale l’ex governatore della California ha potuto lanciare la sua carriera su grande schermo. È infatti arrivato, un po’ a sorpresa, l’annuncio che Schwarzie tornerà a vestire i panni del barbaro sanguinario in un nuovo film, intitolato The Legend of Conan.

Schwarzenegger aveva prestato i suoi muscoli al personaggio nel 1982 in Conan il barbaro e nel 1984 in Conan il distruttore. La nuova pellicola, però, ignorerà gli sviluppi del secondo film, così come del recente remake con Jason Momoa, che preferiamo ricordare nei panni del possente Khal Drogo ne Il trono di spade, e si ricollegherà direttamente alla prima pellicola. Per l’esattezza, ricomincerà proprio dove questa finiva, con Conan mostrato come un temuto ma anziano re-guerriero che, appagato ogni desiderio, invecchia sul suo trono.

La sceneggiatura sarà probabilmente scritta da Chris Morgan, che si è già occupato del soggetto, e che ha spiegato: “Il film mostrerà questo vichingo che è stato re, guerriero, soldato e mercenario e che si è portato a letto più donne di chiunque altro, ma che è ormai prossimo al suo termine. Sa che andrà nel Valhalla e vuole uscire di scena con una bella battaglia”. Il che, ha fatto notare il produttore e sceneggiatore, ricorda molto la vita dello stesso Schwarzenegger. L’attore, dal canto suo, avrebbe commentato: “Ho sempre amato il personaggio di Conan e sono onorato che mi abbiano chiesto di interpretarlo di nuovo”. Insomma, per quanto un po’ stagionato, Conan sta per tornare, possente e spietato come sempre…