Shoah, vite appese al filo spinato della morte

Inserire immagine
Un intenso scatto tratto "In Darkness", in onda mercoledì 29 gennaio alle 21.10 su Sky Cinema 1

In vista dell'annuale commemorazione delle vittime dell'Olocausto , dal 27 gennaio Sky Cinema Cult e Sky Cinema 1 dedicano le rispettive programmazioni ai film che raccontano storie legate al genocidio. Da Arrivederci, ragazzi a In Darkness

di Paola Tribisonna

Mai dimenticherò quella notte, la prima notte nel campo, che ha fatto della mia vita una lunga notte e per sette volte sprangata. /Mai dimenticherò quel fumo. /Mai dimenticherò i piccoli volti dei bambini di cui avevo visto i corpi trasformarsi in volute di fumo sotto un cielo muto./ Mai dimenticherò quelle fiamme che bruciarono per sempre la mia Fede
: così scriveva Elie Wiesel, scrittore insignito del Premio Nobel per la Pace, testimone oculare della vita dentro i lager di Auschwitz, Buna e Buchenwald.

Un viaggio all'interno di un periodo storico, segnato da episodi di inaudita ferocia, per i quali si fa fatica anche a trovare un nome, una parola che contenga, insieme, l’atrocità dei colpevoli e lo sdegno dell’opinione pubblica. Un periodo nel quale non esistono vincitori o vinti, perché vittime e carnefici sono accomunati dal medesimo destino di distruzione (morale, quando non fisica). Primo Levi, nel romanzo Se questo è un uomo, la definì la demolizione di un uomo, alludendo al suo totale annichilimento di fronte alla scelleratezza nazista.

Dal 27 gennaio, in occasione del 69esimo anniversario del Giorno della Memoria, Sky Cinema 1 e Sky Cinema Cult commemorano le vittime della Shoah attraverso cinque pellicole che raccontano la persecuzione e il genocidio degli ebrei.
Si parte nel preserale di Sky Cinema Cult con il commovente Arrivederci, ragazzi di Louis Malle, Leone d’Oro alla 65.ma Mostra del Cinema di Venezia.
Il film è ambientato in Francia, nel gennaio del ’44 e racconta di un’amicizia tra adolescenti, bruscamente interrotta dall’arrivo della Gestapo.

Sempre il 27 gennaio, ma in prima serata, spazio a Monsieur Batignole, film del 2002 di Gerard Jugnot. Al centro della trama c’è Edmond Batignole, un piccolo bottegaio nella Parigi del 1942, occupata dai nazisti.
La pellicola ha riscosso in patria un notevole successo di pubblico e di critica, grazie all’efficace caratterizzazione che l’attore-regista ha offerto del francese medio negli anni dell’Occupazione.

A seguire, Jakob il bugiardo, con un intenso Robin Williams. Tratto dall’omonimo romanzo di Jurek Becker, la pellicola si inserisce perfettamente nel filone tragicomico dedicato all’Olocausto, già trattato in film come La vita è bella e Train de vie – Un treno per vivere.

Martedì 28 gennaio, si prosegue in prima serata, stavolta su Sky Cinema 1, con Il bambino con il pigiama a righe, che racconta la deportazione degli ebrei attraverso lo sguardo di Bruno, otto anni, un paio di occhi chiari e una passione sconfinata per l’avventura.

Per finire, mercoledì 29 gennaio, alle 21.10 su Sky Cinema 1, un viaggio nell’oscurità, nei meandri sotterranei usati dagli ebrei per sfuggire ai rastrellamenti, con la prima visione di In Darkness, pellicola candidata agli Oscar 2013 come Miglior Film Straniero.

Su Sky Cinema 1 e su Sky Cinema Cult, dal 27 gennaio, l'appuntamento è con una delle pagine più sofferte della storia del XX secolo.
I film dedicati al Giorno della Memoria sono visibili anche su Sky On Demand e Sky Go.