Riccardo e Valeria , la power couple del cinema italiano

Al Capri Hollywood abbiamo incontrato Riccardo Scamarcio e Valeria Golino che ci hanno parlato dei loro nuovi impegni sia come attori che come produttori. GUARDA LE INTERVISTE

di Barbara Tarricone

Al Capri Hollywood Riccardo Scamarcio e Valeria Golino arrivano insieme.  Da poco terminato di girare “Un ragazzo d'oro” di Pupi Avati, Riccardo sarà un padre che cerca un figlio nel prossimo film di Vincenzo Marra, mentre. Valeria è nel cast di “Il nome del figlio” di Francesca Archibugi. Insieme produrranno un film per ora, però, completamente top secret.

In coppia da 7 anni sono infatti anche un team sul lavoro. Hanno cominciato producendo il primo lavoro da regista di lei, “Miele” uscito a maggio dell'anno scorso e accolto bene dalla critica. “Abbiamo rischiato molto - dice Riccardo - se avessimo sbagliato non sarebbero stati gentili con noi”. Riccardo e Valeria sono quello che gli americani chiamano una power couple, come Angelina Jolie e Brad Pitt: le coppie la cui somma è maggiore dei singoli elementi, belli, sotto i riflettori, nell'occhio del ciclone. “I pericoli maggiori alla nostra coppia vengono dalla costante esposizione all'esterno. Non ti so dire come li affrontiamo – dice Valeria - un po' come tutti: a volte bene, a volte male”.

“Stiamo insieme perché ci piacciono le stesse cose - racconta Riccardo - è quello il nostro collante: la conferma che scegliamo bene, perché siamo tutti e due d'accordo su quello che ci piace e quello che non ci piace”. Valeria ha da poco interpretato Armida Miserere, la direttrice di carcere soprannominata la “fimmina bestia” in “Come il vento”. Una donna forte e a detta di molti anche dura ma profondamente innamorata del suo compagno. “E' normale essere così secondo me - dice Valeria - indipendente economicamente e anche intellettualmente dal tuo compagno ma allo stesso tempo vulnerabile e non solo compagna ma anche figlia dell'uomo con cui stai”. “Sono io che devo molto a lei – ci racconta Riccardo - ho imparato molto da Valeria”.