A proposito di Davis, il bel perdente dei fratelli Coen

Un particolare della locandina di "A proposito di Davis"

L'America degli anni Sessanta e la sua cultura musicale sono protagonisti di questo film con protagonista Oscar Isaac. Nel cast anche Justin Timberlake. Sky Cine News ha incontrato i protagonisti

Una finestra si apre sugli anni Sessanta grazie ai fratelli Coen che ci raccontano la vita quotidiana di un giovane cantante folk nella scena musicale del Greenwich Village del 1961. Llewyn Davis (Oscar Isaac) è a un bivio. A New York il giovane e la sua l’inseparabile chitarra lottano per una vita da musicista, affrontando ostacoli immensi, a partire da quelli che si è creato da solo. Sopravvive grazie all'aiuto di qualche amico o sconosciuto e accettando piccoli lavoretti di vario genere. Le sue disavventure lo portano un giorno in un deserto Chicago Club per un’audizione di fronte a Bud Grossman (F. Murray Abraham) e comincia tutta un'altra storia. nel cast anche Justin Timberlake e Carey Mulligan. Il film si ispira alla vita del cantante folk Dave Van Ronk, attivo a New York negli anni Sessanta.

Intervistato da Sky Cine News, Oscar Isaac ha raccontato che "la prima cosa che mi hanno detto i fratelli Coen è che il mio personaggio non è Bob Dylan bensì un operaio, un colletto blu. Il mio personaggio non sorride mai e sapere affrontare le avversità in quel modo mi ha fatto pensare a Buster Keaton: una faccia sempre malinconica anche se attorno accadono cose meravigliose". Ethan Coen aggiunge che lui e suo fratello hanno sposato l'idea e il progetto "perché siamo interessati a questa musica. Il film non ha una trama e a un certo punto ci sianmo preoccupati: così abbiamo aggiunto il gatto".