Sotto la buona stella di Verdone e Cortellesi

Carlo Verdone e Paola Cortellesi

Una commedia agrodolce che indaga la quotidianità, tra affetti assenti, trovati e ritrovati. La canzone principale è cantata da Michele Bravi, vincitore dell'ultima edizione di X Factor . A Berlino applausi per Edoardo Winspeare. Tutto su Sky Cine News

Mentre in Italia siamo Sotto una buona stella in compagnia di Carlo Verdone e Paola Cortellesi, a Berlino brilla In grazia di Dio di Edoardo Winspeare, interamente girato in Salento e con attori non protagonisti: esempio di sopravvivenza in tempo di crisi, col ripristino del baratto.

Carlo Verdone torna a raccontarci, con ironia e sarcasmo, le sfaccettature della nostra epoca. Con l'usuale arguzia interseca storie di famiglia e di lavoro, conflitti generazionali e amori con troppi anni di differenza. Sua partner è Paola Cortellesi la quale ammette che <fin dall'inizio della mia carriera mi sono ispirata alla sua comicità. E poi lui ha sempre dimostrato di amare le donne>. Verdone sottolinea che oggi la gente <cerca un abbraccio, vuole essere amata e protetta. Stiamo vivendo un senso di spaesamento: io non posso raccontare quello che accade intorno a me nella realtà>. La canzone del film è cantata da Michele Bravi, vincitore dell'ultima edizione di X Factor.

Sotto una buona stella
racconta di un uomo d'affari, Federico Picchioni alias Carlo Verdone, divorziato, con una bella casa, una vita agiata, una giovane e bella fidanzata, che si trova a casa i due figli ventenni e una nipotina a carico per l'improvvisa morte dell'ex moglie. Il decesso e uno scandalo finanziario che lo riduce quasi in rovina cambieranno drasticamente la sua vita. Nel cast, oltre a Verdone, una radiosa Paola Cortellesi nei panni della dirompente vicina di casa, Tea Falco, Lorenzo Richelmy ed Eleonora Sergio.