Alla scoperta di Brad Pitt

Brad Pitt

Lunedì 3 marzo il divo di Hollywood sarà protagonista della prima tv di World War Z su Sky Cinema 1 HD. Della sua vita si conoscono tantissimi dettagli, ma ci sono una serie di piccole curiosità ignote ai più: scoprile tutte.

Lunedì 3 marzo alle 21.10, Sky Cinema 1 HD trasmetterà in prima visione tv il disaster movie World War Z, in cui Brad Pitt si trova nel bel mezzo di un’apocalisse zombie. In attesa di questa emozionante premiere, potete sgranocchiare come popcorn una serie di piccole curiosità sul divo più paparazzato di Hollywood.

Numero fortunato - Il sette, almeno al cinema, pare essere il numero fortunato di Brad Pitt: ha recitato in Seven (1995) e Sette anni in Tibet (1997) e ha doppiato il personaggio principale nel film d’animazione Sinbad – La leggenda dei sette mari (2003).

La Cina (non) è vicina - Brad Pitt è stato bandito dalla Cina a causa della sua partecipazione al film Sette anni in Tibet.

Forza di volontà - Inizialmente Terry Gilliam non lo voleva per il ruolo di Jeffrey Goines nel suo L’esercito delle 12 scimmie (1995), ma il giovane attore gli fu imposto dalla produzione. Per convincere il regista della scelta, Pitt si preparò per la sua parte giorno e notte, registrandosi e riascoltandosi ossessivamente. Lo sforzo fu premiato: non solo Brad si guadagnò la fiducia di Terry Gilliam, ma grazie alla sua interpretazione ottenne un Golden Globe, un Saturn Award e una nomination agli Oscar come Miglior attore protagonista.

Terza scelta - Già in un’altra occasione Brad Pitt era partito da outsider: fu preso per il ruolo di J.D. in Thelma & Louise (1991), grazie al quale si guadagnò l’attenzione del grande pubblico, soltanto come terza scelta.

Astronauta mancato - Per poter girare da protagonista il thriller Seven (1995) ha dovuto rinunciare al ruolo di uno degli astronauti di Apollo 13. Che dire… niente contro il film di Ron Howard, ma anche questa si è dimostrata un’ottima scelta.

Giornalista mancato - Da giovane Brad Pitt aveva pensato alla carriera giornalistica, tanto da iscriversi alla Missouri School of Journalism. Ma in seguito mollò gli studi a sole due settimane dalla laurea per intraprendere la carriera di attore. Una volta di più: scelta azzeccatissima!

L’amore è cieco? - Per quanto possa sembrare strano, Brad Pitt e la sua ex moglie Jennifer Aniston si sono incontrati nel 1998 grazie a un appuntamento al buio organizzato dai loro agenti. Con la sua attuale fiamma Angelina Jolie, invece, galeotto è stato il set del film Mr. & Mrs. Smith (2005).

Punti deboli - Ironia della sorte, si è infortunato al tendine di Achille interpretando proprio il guerriero Achille in Troy (2004).

Brad il nomade - Dopo aver visto Lock & Stock (1998) di Guy Ritchie, Brad Pitt ha letteralmente pregato il regista inglese per recitare nel suo prossimo film. Ed è così che si è aggiudicato il memorabile ruolo di Mickey in Snatch (2000): non padroneggiando bene l’accento britannico, però, Ritchie ha pensato di farlo parlare come un gipsy irlandese.

Rinunce - La Warner Bros. gli offrì il ruolo del protagonista Neo in Matrix (1999), ma Brad Pitt passò la mano… alla fine la spuntò Keanu Reeves. Tra le altre pellicole rifiutate dal divo biondo ci sono American Psycho (in favore di Christian Bale), About a Boy (Hugh Grant) e The Bourne Identity (Matt Damon).