Leonardo DiCaprio, onore allo sconfitto

Inserire immagine
Leonardo DiCaprio agli Academy Awards (Foto: Getty Images)

Nonostante la quarta nomination agli Oscar e la grande prova in The Wolf of Wall Street, il divo-feticcio di Martin Scorsese è uscito nuovamente sconfitto dalla cerimonia di premiazione degli Academy Awards .

di Marco Agustoni

Il web è spietato, si sa. E infatti, terminata la cerimonia degli Oscar 2014, da cui è uscito per l’ennesima volta perdente, Leonardo DiCaprio è stato oggetto di innumerevoli sfottò su internet e sui social network, dove si è trovato ritratto con tanto di binocolo alla ricerca della sua prima statuetta, oppure immortalato mentre cerca di mantenere una parvenza di dignità durante l'abbraccio con il vincitore Matthew McConaughey.

Insomma, neanche la performance da leone (anzi, da lupo) in The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese è bastata per portare a casa l’agognato Oscar. E sì che Leonardo DiCaprio era stato nominato già altre tre volte: nel 1994 (non ancora ventenne) come Miglior attore non protagonista con Buon compleanno Mr. Grape, nel 2005 come Miglior attore protagonista con  The Aviator e nel 2007 ancora come protagonista per Blood Diamond. Sempre grandi performance, ma che non sono bastate contro Tommy Lee Jones ( Il fuggitivo), Jamie Foxx ( Ray) e Forest Whitaker ( L’ultimo re di Scozia).

Di fronte all’ennessima sconfitta, Leo ha mantenuto l’usuale aplomb. Ma dispiace un po’ vederlo tornare a casa ancora una volta a bocca asciutta, perché non si può dire che una statuetta non se la sia mai meritata. Anzi. Dopo essersi scrollato di dosso la nomea di attore bello ma non troppo bravo (ingiustamente affibbiatagli dopo il kolossal Titanic), DiCaprio ha messo a segno alcune delle prove più convincenti degli ultimi anni.

The Beach, Gangs of New York, Prova a prendermi. Ma anche The Departed, Inception, J. Edgar e Il grande Gatsby. Per non parlare della sua parte da cattivissimo in Django Unchained. Le occasioni per sbancare agli Oscar non gli sono mancate. Eppure l’Academy ha sempre snobbato Leonardo DiCaprio. Ma lui un po’ non ci fa caso, un po’ non molla, e continua per la sua strada. Che la prossima sia la volta buona?