Allacciate le cinture, arrivano Kasia e Carolina

Kasia Smutniak e Francesco Arca

Arriva nelle sale cinematografiche la nuova pellicola di Ferzan Ozpetek: è la storia di un triangolo passionale tra una donna e due uomini. Sky Cine News ci porta in questo clima strano, surreale e torbido con le interviste ai protagonisti

Una storia lunga tredici anni, un triangolo tra personaggi distanti ma che forse proprio per questo a ogni sequenza si legano sempre di più. In Allacciate le cinture Ferzan Ozpetek racconta un mondo di amicizie, famiglie e amori allargati. Ne sono protagonisti, tra gli altri, Kasia Smutniak-Elena, Francesco Arca-Antonio, Filippo Scicchitano-Fabio, Carolina Crescentini-Silvia e Francesco Scianna-Giorgio. Tutti gli attori sono concordi nel dire che "lavorare con Ozpetek non è facile, lui è soggetto a improvvise sfuriate che poi però passano subito. Ciò non toglie che sei in suo potere, se ci sono cose che lui non vuole si facciano...non si fanno". Il regista replica che "la sceneggiatura sono gli attori e i continui interscambi che abbiamo servono a migliorare il personaggio e a valorizzarne le sfumature".


Allacciate le cinture ha uno sviluppo di tredici anni . Tredici anni per raccontare l'amore che lega Elena a due uomini, Antonio e Fabio. Il primo è un amore passionale e turbolento, condizionato dai differenti caratteri e dalle differenti visioni del mondo. Il secondo è platonico, scandito da una profonda e pura amicizia. I due uomini saranno spesso in contrasto, in particolare perché Antonio ha un animo omofobo. Ma ciò non toglie che Antonio e Fabio segneranno inesorabilmente la vita di Elena e i rapporti familiari e di amicizia che li circondano.