47 Ronin, arriva il samurai Keanu Reeevs

Il samurai Keanu Reeves

Una storia vera, l'epopea di una gruppo di guerrieri che ha lottato per l'onore del proprio signore, vittima di un assassinio. Sky Cine News è volata in Giappone per incontrare i protagonisti di questo film che è un incrocio tra tradizione e fantasy

Vicino al Giappone super tecnologico ce ne è uno che è ancora legato alle tradizioni. Come quella dei 47 Ronin che nel 1700 combatterono per vendicare il loro capo, disubbidendo allo shogun e dunque mandati a morte con onore, col sucidio rituale. Keanu Reeves, che interpreta l'emarginato Kai, spiega che "è una storia di vendetta e sono estramente onorato di farne parte. Non conoscevo questa storia. E di questa ce ne sono svariate versioni. Il mio personaggio è una invenziona, un mezzosangue inserito tra i 47 Ronin per la sua abilità nel combattere".

47 Ronin, la cui regia è di Carl Rinsch, è la storia dell'emarginato Kai, interpretato da Keanu Reeves, che decide di unirsi a un gruppo di ronin comandato da Kuranosuke Oishi, che cercano vendetta su Lord Kira dopo che questi ha ucciso il loro signore e bandito il gruppo. Per restituire l'onore al loro feudo e al loro signore, i guerrieri si troveranno ad affrontare delle dure prove, che porteranno alla sconfitta, fisica e umana, di tanti guerrieri.