Spider-Man vs il caro-vita

Inserire immagine
L'infografica di Mashable.com

Un'infografica mette a confronto le spese sostenute dall'Uomo Ragno negli anni '60 e oggi: con il costo della vita in continuo aumento, l'Uomo-Ragno è passato dall'essere un supereroe low cost a diventare una piccola impresa anticrimine.

"Un tempo con 100 lire eri un re". E via dicendo. Frasi fatte che riassumono il fenomeno di continuo aumento del costo della vita che da decenni affligge il mondo occidentale. E non parliamo solo delle persone normali, ma anche dei supereroi. Prendete Spider-Man, per esempio: nel 1963 era un eroe low cost, mentre oggi per mantenere in piedi la propria "attività" deve sganciare un bel gruzzoletto.

Lo dimostra Mashable.com con un'interessante infografica realizzata da Bob Al Greene ed Emil Lendof, che compara tutti i costi affrontati da Peter Parker cinquant'anni fa e quelli che invece deve fronteggiare oggigiorno.

Una bella botta la dà il fatto che nel 1963 Peter era un cosiddetto "bamboccione", visto che viveva a casa di sua zia May. Oggi, invece, l'Uomo Ragno deve mantenere il suo monolocale con una spesa di 24.000 dollari all'anno. Mica bruscolini.

Se poi si conta che all'epoca la sua macchina fotografica costava 70 dollari, mentre oggi per il suo modello digitale all'ultimo grido ne ha dovuti sborsare più di 3.000, si può ben capire come la sua vita sia diventata molto più dura, quantomeno da un punto di vista economico. Meno di 8.000 dollari all'epoca, oltre 80.000 oggi. È il caso che Spider-Man si trovi uno sponsor!