Superman, ma quanto ti costi?

Inserire immagine
Una parte dell'infografica dedicata ai costi di Superman

Rispetto a tanti suoi colleghi supereroi, Clark Kent deve spendere meno per poter continuare a combattere il crimine. Ma la vita non è gratis nemmeno per lui: tra affitto, abiti e accessori, ecco quanto deve sborsare Superman.

Superman è fortunato: al contrario di Batman, per combattere i cattivi non ha bisogno di gadget ipertecnologici e soprattutto ipercostosi. Lui ha già tutto quello che gli serve: è fortissimo, può volare, ha la vista a raggi X e via dicendo. Insomma, possiamo tranquillamente dire che gli è sufficiente uscire di casa in mutande, canotta e pantofole per essere in grado di compiere il suo dovere.

Ma, come dimostra un'infografica di Bob Al-Greene pubblicata su Mashable.com, anche Clark Kent ha le sue belle spese, anche perché comunque non riceve nessuno stipendio per i suoi atti di eroismo. Tra l'altro, dal 1938, anno in cui è comparso per la prima volta su un albo a fumetti, il costo della vita è aumentato parecchio.

Ai suoi esordi Superman aveva bisogno di meno di mille dollari per reggersi in piedi. Oggi gliene servono quasi 30.000. Non avendo necessità di grandi accessori, il grosso delle spese di Clark Kent è costituito dall'affitto del suo appartamento, ma anche il pass mensile per i mezzi pubblici (perché non vola, invece di andare in metropolitana?) non scherza, così come il tradizionale completo da lavoro con cui gira quando non è vestito in calzamaglia. Ma, come detto, se lo si paragona a certi suoi colleghi spendaccioni, Superman è davvero un supereroe low-cost!