Gomorra in corto(metraggio)

Inserire immagine
Un'immagine tratta dal corto "Ciao Mamma"

In attesa della serie (dal 6 maggio su Sky Atlantic e su Sky Cinema 1 HD), su Sky Cinema Cult dal 24 al 28 aprile andranno in onda cinque corti nati nell’ambito dei Laboratori Mina , una collaborazione tra le associazioni di Scampia, Sky e Cattleya

Non solo Gomorra - La serie, ma anche un progetto parallelo per Sky Italia e Cattleya, che in collaborazione con l’associazione (R)esistenza hanno sostenuto il Laboratorio Mina, che si sta occupando di un progetto importante: la ristrutturazione di un ex edificio scolastico situato nella municipalità di Scampia, che verrà riadattato a centro formativo-professionalizzante, l’ Officina delle Arti e dei Mestieri “Gelsomina Verde”, dedicato alla memoria di Gelsomina Verde, una vittima innocente della faida di Scampia.

Per dare visibilità al lavoro dell’associazione è stato istituito un laboratorio formativo di cinema e audiovisivo che ha realizzato cinque cortometraggi che saranno trasmessi su Sky Cinema Cult dal 24 al 28 aprile in fascia preserale (dunque più o meno alle 20:30) e che saranno poi riproposti tutti insieme il 5 maggio durante la serata “Aspettando Gomorra - La serie”.

Andiamo ora a scoprire i cinque corti. Si parte giovedì 24 aprile con Cane Malato, che racconta la storia di Carmine, conosciuto da tutti appunto come “Cane malato”, un soprannome che riassume la sua sofferenza, la sua attitudine all’abuso di psicofarmaci e droghe, e anche le sue stranezze.

Venerdì 25 aprile sarà invece la volta di Centoquattordici: cinque personaggi in una stanza riflettono, litigano, si confrontano nel tentativo di dare un senso a un omicidio assurdo, quello della ventiduenne Gelsomina, che si aggiunge ai tanti altri che hanno riempito di sangue negli ultimi anni le strade di Scampia.

Sabato 26 aprile in Ciao Mamma seguiremo il viaggio della piccola Maria e dei suoi amici attraverso gli spazi fatiscenti delle Vele di Scampia, spazi che trasudano degrado, malavita e assenza dello Stato, spazi che solo la fantasia dei bambini può trasformare in una nave dei pirati piena di sorprese.

Domenica 27 aprile toccherà poi al documentario Afronapoli United che ci porterà nella quotidianità di una squadra di calcio di Napoli nata con l’intento di creare un’occasione di coesione e integrazione sociale per ragazzi di diverse nazionalità: giovani napoletani dei quartieri cosiddetti a rischio, ma soprattutto migranti di seconda generazione, rifugiati politici, apolidi provenienti da ogni parte del mondo. Ognuno con una sua lingua, una sua cultura, una sua storia spesso di disagio sociale, ma tutti accomunati dalla voglia di giocare insieme.

Lunedì 28 aprile, infine, a concludere il ciclo sarà La Torre di Davide, un altro documentario che racconta la “rinascita” di un ragazzo di Scampia. Dopo alcuni anni difficili, anni durante i quali ha corso il rischio di rimanere invischiato nel mercato dello spaccio, Davide conosce il Mammut, un centro sociale molto attivo sul territorio, e scopre la possibilità di cambiare vita, grazie alle giuste conoscenze e alla voglia di farcela.


L’appuntamento con i primi due episodi di Gomorra - La serie è per martedì 6 maggio a partire dalle 21:10 su Sky Atlantic e, in simulcast, su Sky Cinema 1, mentre i cinque cortometraggi del Laboratorio Mina vi aspettano dal 24 al 28 aprile su Sky Cinema Cult.