Chiara Iezzi: "Amo i supereroi che affrontano la vita"

Inserire immagine
Chiara Iezzi

Fan storica della Marvel, anche ora che è impegnata nella web serie "T-Cave" non rinuncia ai suoi compagni con poteri speciali: Spider-Man , Batman , Superman , Iron Man e Capitan America . Sky Cinema Heroes è sul canale 304 di Sky dal 18 aprile al 5 maggio

Non si sfugge dai supereroi. Tutti li abbiamo dentro. E ora che Sky Cinema Heroes, che dal 18 aprile al 5 maggio occupa il canale 304 di Sky, di supereroi ce ne è per tutti. Chiara Iezzi ci racconta i suoi preferiti. E' da poco entrata a far parte del cast della web serie tutta italiana “T-Cave”, un horror-drama a puntate nel quale interpreta il ruolo di una ricercatrice chiamata a interpretare dei simboli misteriosi situati all’interno di una caverna. Un personaggio chiave che, durante la seconda stagione, avrà ancora più spazio ed importanza. Chiara studia recitazione cinematografica già da quattro anni: "Sono entusiasta del ruolo che gli sceneggiatori e il regista Giulio Neglia mi hanno affidato -commenta- perché recitare mi fa sentire a mio agio e mi dà la possibilità di esplorare diversi aspetti del comportamento umano, che da sempre mi affascinano. In generale sono sempre stata attratta da questo genere di storie e il personaggio è, sotto certi aspetti, simile a me". Ma ora spazio ai supereroi.

di Chiara Iezzi

Ho sempre amato i film della Marvel, in particolare l'etica e la filosofia di cui il supereroe si veste per fronteggiare le sfide della vita. Mi affascina che ognuno di loro debba trarre dalle proprie esperienze giovanili per diventare qualcosa di più grande, per ispirare gli altri. La mia classifica:

Spider-Man: mi affascina la semplicità e la forza di Peter Parker. In generale è emozionante l'impatto visuale del film e la fluidità con cui Spider-man si muove nella sua città. E' un personaggio che infonde speranza, una specie di salvatore moderno. Un simbolo per tutti i sognatori.

Batman: mi piace come Bruce Wayne diventa Batman. In particolare i film di Nolan hanno dato al personaggio quel risvolto psicologico profondo, attraverso il quale si riesce ad entrare in empatia con le sue emozioni. Batman riesce a capire l'importanza di indossare una maschera, di costruirsi determinati strumenti a lui funzionali.

Capitan America: tra i supereroi mi sembra quello che riesce a trasmettere più umiltà, capacità di sacrificio, altruismo puro e coraggio. Trovo il personaggio dolce e sensuale. Sono in attesa di vedere l'ultimo capitolo, che mostrerà cosa sta cercando veramente per se stesso.

Iron Man: è il più simpatico e carismatico. E' divertente l'aspetto tecnologico della sua postazione e del suo costume. Mi piace di lui che esagera, ma poi riesce a gestirsi grazie anche alla sua assistente. Un personaggio dal cuore puro, ma che sa anche godersi la vita, non è soltanto tutto dovere e senso di responsabilità.

Superman: l'unico ad essere nato già supereroe. Deve indossare la maschera dell'imbranato Clark Kent per non farsi riconoscere. Nella versione Man of Steel di Snyder mi piace che lui riesca a scoprirsi con le autorità, facendo loro capire che anche se è diverso, non è necessariamente un nemico, ma possono collaborare per il bene comune.