Alla scoperta di The Lone Ranger

Helena Bonham Carter in The Lone Ranger

Lunedì 28 marzo va in onda in prima visione tv su Sky Cinema 1 HD la pellicola di Gore Verbinski con Armie Hammer nei panni del leggendario ranger e Johnny Depp in quelli del suo braccio destro, l'indiano Tonto. Ecco alcuni aneddoti sul film.

Prima ancora di supereroi come Batman o Superman, a combattere il crimine ci pensava il ranger mascherato John Reid, protagonista di un seguitissimo show radiofonico nato nel 1933. L'anno scorso il personaggio è stato portato su grande schermo da Gore Verbinski, il regista di Rango e della serie dei Pirati dei Caraibi, in The Lone Ranger, film con Armie Hammer nel ruolo del protagonista e Johnny Depp in quelli dell'indiano Tonto, che andrà in prima tv lunedì 28 aprile alle 21.10 su Sky Cinema 1 HD (canale 301). Ecco alcune curiosità sulla pellicola.

Grazie, cavallo! - Johnny Depp ha raccontato che durante le riprese del film ha rischiato di morire: caduto dal suo cavallo Scout, rischiava di essere calpestato, ma l'animale è riuscito a evitarlo saltandogli sopra. Depp ha pubblicamente ringraziato Scout per non averlo schiacciato.

Senza Tim
- The Lone Ranger è il primo film con Johnny Depp ed Helena Bonham Carter a non essere diretto da Tim Burton. Chissà che il celebre regista non si sia ingelosito, vedendo Gore Verbinski alla poltrona della regia...

Toro Tonto - In spagnolo come in italiano, il termine Tonto indica scarsa intelligenza. Per questo motivo nella versione spagnola del film il personaggio è stato rinominato Toro.

Indiano dentro - Tonto è il secondo personaggio nativo americano interpretato da Johnny Depp: il primo era stato Raphael ne Il coraggioso, debutto dell'attore alla regia. Depp ha dichiarato, in passato, di essere convinto di avere sangue da nativo americano, anche se non è mai emersa alcuna evidenza di queste affermazioni.

Un indiano alla ribalta
- Il casting di Depp nel ruolo di Tonto ha portato questo personaggio secondario alla ribalta: si tratta infatti della prima volta in cui il nome del suo interprete riceve lo stesso trattamento di quello dell'attore che impersona il Ranger.

The Social Hammer - The Lone Ranger è il primo ruolo cinematografico da protagonista per Armie Hammer. L'attore era però già noto al grande pubblico non solo per essere apparso in varie serie tv di successo, ma anche per avere recitato in The Social Network: nel film di David Fincher Armie interpretava ben due personaggi, ovvero i gemelli Winklevoss che fecero causa a Mark Zuckerberg, accusato di avergli rubato l'idea di Facebook.

Prozio e pronipote - Dallo show radiofonico originale di The Lone Ranger è nato lo spin-off The Green Hornet: il ranger John Reid è infatti prozio del giustiziere mascherato Britt Reid. Come The Lone Ranger, anche The Green Hornet (da noi conosciuto anche come il Calabrone Verde) è stato portato al cinema in questi anni, e più precisamente nel 2011 dal regista francese Michel Gondry.

Nelle terre di John - Per quanto ambientato in Texas, The Lone Ranger include alcune riprese girate nella Monument Valley, in Utah, paesaggio d'elezione di John Ford. Si tratta di uno dei tanti omaggi al grandissimo regista western contenuti nella pellicola.

1933 - La scena in cui Will incontra Tonto e si fa raccontare la storia del ranger solitario si svolge nel 1933, ovvero l'anno della nascita dello sceneggiato radiofonico di The Lone Ranger.

Rossini nel West
- Nella colonna sonora del film è possibile sentire l' Ouverture del Guglielmo Tell di Rossini, che era già stata utilizzata nella versione radiofonica dello show, tanto da diventare nota negli Stati Uniti come "il tema di The Lone Ranger".