Smash! Pow! Bang! Marco Ligabue supereroe rock

Inserire immagine
Marco Ligabue

Il suo primo disco da solista è "Mare dentro", tra qualche mese arriverà il secondo e intanto questo cantautore diviso tra Coreggio e Alghero ci racconta il suo cosmo "eroico" seguendo la scia di Sky Cinema Heroes, fino al 5 maggio sul canale 304

Chi non ha mai sentito dal vivo Marco Ligabue non può capire cosa è veramente il rock made in Italy. Lui, che vive tra Correggio e Alghero, compone con la chitarra, magari sdraiato su una spiaggia, oppure nella sua Emilia, sempre con la chitarra e una bicchiere di Lambrusco Lini. Lui, con i supereroi, ha sempre avuto un rapporto altalenante, ora freddo ora stretto. Ma adesso che c'è Sky Cinema Heroes racconta, fino al 5 maggio, quel mondo quotidianamente, Marco i suoi sei supereroi li mette in azione. E intanto prepara il nuovo disco, che dovrebbe uscire entro l'anno, e che segue l'ipnotizzante "Mare dentro", suo primo lavoro da solista.

di Marco Ligabue

BATMAN di cui, da bimbo, guardavo pure il cartone animato. Lo cito per mille motivi ma, soprattutto, per il continuo ricorso all’onomatopea. Quella figura retorica che riproduce, attraverso suoni linguistici, il rumore o il suono associato a un oggetto o a un soggetto a cui si vuole fare riferimento. I miei preferiti? Non ho dubbi: "SMASH!”, “POW!”, “BANG!” che puntualmente apparivano sullo schermo durante le scazzottate tra Batman, Robin e i cattivi.

CAPITAN AMERICA
il grande CAP, la "Sentinella della libertà" che incarna gli ideali di libertà e giustizia del popolo statunitense, mi ha sempre affascinato per il suo scudo con la stella. Da bimbo ho sempre sognato, invano, di possederne uno.

JEEG ROBOT D’ACCIAIO fu il mio primo cartone! Dal nulla sono passato subito alle lame rotanti!! Davvero “traumatico” realizzare che le armi da lui più spesso realizzate erano una finzione! Ricordo il maglio e doppio maglio perforante, i raggi delta dal petto e il bazooka spaziale. Correvano, per me, i primi anni 80.

L’INCREDIBILE HULK è l' eroe dei fumetti della Marvel Comics. So bene che lui è il lato più emotivo e impulsivo del timido e riservato scienziato Bruce Banner, il suo alter ego ma io, senza troppi giri di parole, semplicemente mi divertivo un sacco nel vederlo rompere i vestiti a causa delle sue….”esplosioni addominali”.

HOLLY E BENJI
li amo per quel modo di calciare ma, soprattutto, per la palla che diventava ovale grazie agli effetti impressi o alla velocità raggiunta. Ho provato per anni a calciare in quel modo ma non vi svelo con quali risultati.

BRACCIO DI FERRO Chi di noi, in questo periodo soprattutto, non vorrebbe avere sempre a portata di mano un barattolo di spinaci?

Non tutti i personaggi citati sono veri e propri supereroi ma questa è la vera storia mia, di Marco con loro. Altro non ha!