Mondo Marcio nella bocca dei...Supereroi!

Inserire immagine
Mondo Marcio

Il rapper milanese, da poco uscito con "Nella bocca della Tigre" è un fan della Marvel e non solo. Nel suo disco c'è la voce di Mina, sul sito di Sky Cinema ci sono i suoi miti che potremo incontrare fino al 5 maggio su Sky Cinema Heroes

E' la prima volta. In assoluto e nella storia della musica italiana. Mondo Marcio, rapper della scuola milanese tra i più amati, ha convinto Mina a concedergli un campione della sua voce per ognuna delle canzoni che compongono il suo nuovo album, che per l'appunto si chiama "Nella bocca della Tigre". Una impresa eroica e un disco magico che fanno fare un passo oltre nella classifica del rap a Mondo Marcio, catapultandolo ai vertici nazionali. Oltre a essere un rapper geniale, è anche un amante dei supereroi e visto che fino al 5 maggio il canale 304 di Sky si chiama Sky Cinema Heroes, ecco la sua top five.

di Mondo Marcio

Batman: indiscutibilmente il più scuro (dentro e fuori) di tutti i supereroi, tanto da non esserlo. Bruce Wayne è un anti-eroe, è prima di tutto un uomo che cerca di fare la cosa giusta. E lo fa passando le sue notti a pestare a mani nude il crimine di Gotham City e i fantasmi del suo passato. Forse il più umano di tutti i (super)eroi.

Iron Man: Tony Stark è impagabile, specialmente se si parte dal presupposto che non ha poteri speciali, tranne la sua sterminata ricchezza, il suo incredibile genio e...la sua passione per le belle ragazze. Chi non vorrebbe essere Tony per un giorno all'anno? O magari per 365?

Catwoman:
il robin hood al femminile più sexy di tutti i tempi. Selina Kyle è stata culturalmente anche una piccola tacca in più per l'emancipazione femminile per gli anni in cui il personaggio è nato, anni dove ovviamente il super eroe era quasi esclusivamente maschio. Una bellissima gatta da pelare.

Hulk: Bruce Banner rappresenta un po' tutti noi in quel momento della giornata in cui non ne possiamo più, quando diventa tutto grosso e verde e spazza via un paio di quartieri a pugni. Per chi guardava la serie degli anni '70 in cui alla fine di ogni puntata Bruce se ne andava sempre camminando da solo, è diventato un vecchio amico a cui ogni tanto prendono i quindici minuti.

Magneto: chi ha detto che i super eroi devono solo essere politicamente corretti? In fondo, ho sempre trovato onesto e schietto uno che voleva difendere la proprio a razza (mutante) a costo dell'estinzione della minaccia (umana), e tra una cosa e l'altra conquistare l'Universo. Poche idee, ma molto chiare.