Diodato, da Sanremo una "babilonia" di supereroi

Inserire immagine
Diodato

E' una delle più belle sorprese dell'ultimo Festival e ad agosto sarà protagonista allo Sziget Festival di Budapest grazie a Puglia Sounds. Fino al 5 maggio il canale 304 di Sky si chiama Sky Cinema Heroes e lui qui ci racconta i suoi supereroi del cuore

E' salito sul palco di Sanremo 2014 con "Babilonia" e, cosa rara, ha convinto pubblica e critica. Ad agosto, dall'11 al 18 sarà protagonista di uno dei più prestigiosi festival europei, lo Sziget di Budapest: grazie a Puglia Sounds condividerà il palco con Caparezza, Aucan, Canzoniere Grecanico Salentino, Salmo e Rumatera. E intanto porta avanti il suo "E forse sono pazzo Tour", ribattezzato come il suo disco d'esordio. E' un giovane coraggioso, tecnicamente bravo e preparato. Ci racconta i suoi supereroi del cuore, protagonisti fino al 5 maggio su Sky Cinema Heroes, sul canale 304 di Sky.

di Diodato

Batman è il mio primo supereroe anche se non ha superpoteri. Ha tanti soldi e tanta rabbia. È tormentato da un passato che lo ha imprigionato in una condizione di eterno bambino triste. Torno un bambino anche io quando lo vedo così. Esplode la batmania e io indosso spesso una felpa con il simbolo dell'uomo pipistrello. A carnevale mia madre cuce il suo costume per me e io divento invincibile.

Superman in Kill Bill, il film di Tarantino, viene definito dallo spietato Bill una sorta di critica alla razza umana. Quando indossa gli occhiali e si finge umano, recita la parte dell'uomo spaventato, goffo e codardo. A differenza di Batman, Superman è un vero supereroe con incredibili superpoteri. Rappresenta il mio rapporto primordiale con la televisione. Focaccia fatta in casa, Coca Cola e gli occhi puntati al televisore. Un bravo bambino americano insomma.

Spiderman
è l'umano che diventa super grazie alla puntura di un ragno. È il mio primo approccio al fumetto e forse anche a una lettura un po' più "spontanea". È un supereroe che non identifico mai come qualcosa che possa appartenere alla realtà. Spiderman vive in una New York colorata e si muove tra i palazzi come un Tarzan mascherato.

Hulk è l'uomo che diventa verde e incredibilmente forte mi riporta ai pomeriggi di tanti anni fa e a un telefilm meraviglioso che non perdevo mai. La rabbia si impadronisce di un uomo buono che subisce provocazioni e soprusi. Tutti noi, almeno una volta nella vita, vorremmo trasformarci in Hulk per mettere fine alle ingiustizie a cui ci capita purtroppo d'assistere impotenti.

Catwoman? Altro che Robin! La donna gatto è sensuale, folle e ha un vestitino che ipnotizza. Diffidente e indipendente è tutto ciò che spaventa e allo stesso tempo attrae un uomo. Gattina smarrita pronto a tirar fuori le unghie!