Cha cha cha della segretaria Rose!

Inserire immagine
Un'immagine tratta da "Tutti pazzi per Rose", in onda in prima tv il 18 maggio alle 21.10 su Sky Cinema 1 - BIM Distribuzione

Sogni vintage sotto una glassa di zucchero in questa commedia ambientata nella Normandia degli anni '50 con protagonista una dattilografa emancipata. Guarda la pellicola Tutti pazzi per Rose in prima tv il 18 maggio alle 21.10 su Sky Cinema 1

Il regista Régis Roinsard varca la porta della commedia "french touch" con un film notevole, leggero, divertente nel suo tentativo di rievocare le atmosfere degli anni Cinquanta, periodo in cui l'emancipazione femminile era ancora contenuta nei limiti della conquista di un lavoro, che consentisse alle donne di scrollarsi di dosso l'etichetta di "angeli del focolare" per assumere quella - ben più lusinghiera - di "angeli della macchina da scrivere". Sì, perché proprio quello era diventato l'oggetto del desiderio, in quanto rappresentava "la nuova frontiera", il progresso nella nuova società.

Lo spunto narrativo da cui muove la trama di Tutti pazzi per Rose nasce a tutti gli effetti da un documentario sulla storia della macchina da scrivere che comprendeva anche una breve sequenza sui campionati di velocità dattilografica. Per il regista francese è stata un'autentica folgorazione. Infatti, in un'intervista ha dichiarato di essere rimasto ipnotizzato da quei trenta secondi tanto da aver percepito le potenzialità cinematografiche e drammaturgiche di questa anomala disciplina sportiva. Il passo successivo è stato la realizzazione della pellicola Tutti pazzi per Rose, che Sky Cinema 1 trasmetterà in prima tv il 18 maggio alle 21.10.

Alle prese con un matrimonio prefissato dal padre e con la modesta prospettiva futura di occuparsi del negozietto di famiglia, la giovane Rose Pamphyle, originaria di un paesino della bassa Normandia, rimane affascinata dall'arrivo della macchina da scrivere che il padre si è incautamente procurato e su quella fantastica di costruire un futuro diverso.
Decide, così, di presentarsi a un colloquio per un ruolo da segretaria e, nonostante non abbia suscitato particolare simpatia agli occhi del potenziale datore di lavoro, si fa notare grazie alla sua impressionante velocità nel battere a macchina.
Dinanzi a un dono così spiccato Louis Echard, il proprietario della compagnia di assicurazioni, le intima di partecipare ad una gara di velocità di battitura. L'obiettivo è dei più ambiziosi: trasformare l'ingenua Rose Pamphyle nella più veloce battitrice del Paese, se non del mondo!

Bérénice Bejo e Romain Duris vi danno appuntamento al 18 maggio con la prima tv di Tutti pazzi per Rose, alle 21.10 su Sky Cinema 1.