Festival di Cannes: gli 8 campioni di Jane

Inserire immagine
Gael Garcia Bernal, Sofia Coppola, Nicolas Winding Refn, Leila Hatami, Jeon Do-Yeon, Willem Defoe, Carole Bouquet e Zia Zhangke (foto: Getty Images)

La regista neozelandese Jane Campion presiede la giuria che valuterà i film in concorso alla 67ª edizione della rassegna cinematografica. Ecco i ritratti dei suoi otto collaboratori, da Sofia Coppola a Gael Garcia Bernal.

Otto campioni per la Campion. Il gioco di parole ci sta, perché i membri della giuria del Festival di Cannes 2014, presieduta dalla neozelandese Jane Campion, sono davvero dei fuoriclasse del cinema. Ecco in breve i ritratti dei registi e attori che decreteranno il vincitore della Palma d'oro alla 67ª edizione della rassegna cinematografica, che si svolge quest'anno dal 14 al 25 maggio.

GAEL GARCIA BERNAL
- Attore messicano diventato una star di fama internazionale, è stato lanciato nel 2000 da Alejandro González Iñárritu in Amores Perros. Da allora ha lavorato con Alfonso Cuaron ( Y tu mamá también), Walter Salles ( I diari della motocicletta, in cui interpreta il giovane Che Guevara), Pedro Almodovar ( La mala educación) e Michel Gondry ( L'arte del sogno).

SOFIA COPPOLA - Figlia d'arte (suo padre è "un certo" Francis Ford Coppola), ma non figlia di papà, perché Sofia la notorietà se l'è guadagnata a pieno diritto, grazie a film di culto come Il giardino delle vergini suicide, Lost in Translation e Marie Antoinette. Il suo ultimo lavoro è Bling Ring, pellicola del 2013 con Emma Watson.

NICOLAS WINDING REFN - Regista danese, per anni ha collaborato con l'attore suo connazionale Mads Mikkelsen. Ha diretto film di culto assoluto come Bronson, con Tom Hardy, e Drive, con Ryan Gosling, che gli hanno procurato un enorme seguito internazionale. La sua pellicola più recente è Solo Dio perdona, sempre con Gosling.

LEILA HATAMI - Attrice iraniana con decine di film in curriculum, ha lavorato con registi come Mohammad Ahmadi e Asghar Farhadi. Quest'ultimo l'ha diretta in Una separazione, pellicola premiata agli Oscar come Miglior film straniero, che le è valsa l'Orso d'argento al Festival di Berlino del 2011.

JEON DO-YEON - Attrice coreana, superstar del cinema asiatico contemporaneo, è stata premiata a Cannes nel 2007 con il Prix d'interprétation féminine per il suo lavoro in Secret Sunshine, film che l'ha fatta conoscere anche in Occidente.

WILLEM DEFOE - Attore dal volto espressivo,diventa uno degli interpreti più apprezzati del cinema americano lavorando per registi come Oliver Stone in Platoon, Martin Scorsese nel controverso L'ultima tentazione di Cristo e William Friedkin in Vivere e morire a Los Angeles. Tra i suoi ruoli più noti al grande pubblico, c'è quello del perfido Goblin in Spider-Man di Sam Raimi.

CAROLE BOUQUET - In una parola: divina. In due: assolutamente divina. La bella e brava Carole, attrice e modella francese, debutta su grande schermo a 20 anni con un grande della Storia del cinema, ovvero Luis Buñuel, che la vuole in Quell'oscuro oggetto del desiderio. Da allora recita in decine di film ed entra a far parte del novero delle Bond Girl con il ruolo di Melina Havelock in Solo per i tuoi occhi.

JIA ZHANGKE - In Italia è noto soprattutto per aver vinto il Leone d'Oro a Venezia nel 2006 con Still Life, ma in realtà Jia Zhangke ha all'attivo molti altri film di valore. L'ultimo è Il tocco del peccato, che proprio a Cannes è stato premiato con il Prix du scénario.

E per finire, non poteva mancare lei, il presidente di Giuria JANE CAMPION - Il suo Lezioni di piano, che ha vinto un Oscar per la Miglior sceneggiatura originale e la Palma d'oro al Festival di Cannes, è uno dei film più ricordati degli anni '90. E tanto è bastato alla regista neozelandese per entrare nella Storia. Ma c'è molto altro, a cominciare da Un angelo alla mia tavola, Leone d'argento a Venezia nel 1990.

Per essere sempre aggiornato sul Festival di Cannes, ecco l'hashtag ufficiale: #skycinemacannes