10 curiosità sul Festival di Cannes

Inserire immagine
Uno scapigliato Nanni Moretti al Festival di Cannes del 2012 (Getty Images)

Tutti hanno presente la rassegna che ogni anno mette la cittadina francese al centro dei riflettori. Ma non tutti conoscono i retroscena che nel tempo hanno caratterizzato l'evento cinematografico più glamour che ci sia.

Dal 14 al 25 maggio, il Festival di Cannes torna a catalizzare tutta l'attenzione del mondo su di sé, proprio come una vera e propria diva del cinema. Ormai la rassegna la conoscono tutti, ma la vita del Festival non è sempre stata così rosea. Anzi, si può proprio dire che i suoi inizi siano stati piuttosto accidentati. Questi e altri retroscena fanno parte delle dieci curiosità su Cannes che abbiamo raccolto per voi.

Falsa partenza - La prima edizione del Festival di Cannes risale addirittura al 1939, ma non si svolse mai a causa della dichiarazione di guerra di Francia e Gran Bretagna contro la Germania nazista in seguito all'occupazione della Polonia. Perché il Festival vedesse la luce, fu necessario aspettare il Dopoguerra: la prima edizione effettivamente disputata è quella del 1946.

Lumière - Avrebbe dovuto presiedere quella famosa edizione del 1939 una vera e propria leggenda della Storia del cinema, ovvero Louis Lumière, uno dei due celebri fratelli Lumière a cui viene attribuita la paternità del cinematografo.

Cinema antifascista - Fondato su ideali libertari, il Festival di Cannes venne ideato con l'intenzione di fare concorrenza alla retorica fascista e nazista su cui erano improntati il Festival di Venezia e quello di Berlino.

Un Festival al verde - I problemi del Festival non finirono certo nel 1946: solo due anni dopo, l'edizione del 1948 non si svolse a causa della mancanza di fondi. Stessa sorte toccò a quella del 1950.

BB - In un certo senso il mito di Brigitte Bardot ( guarda la fotogallery) ha origine proprio a Cannes: nel 1953 la ragazza, a soli 19 anni, attirò le attenzioni del pubblico internazionale sfilando e facendosi fotografare in costume da bagno.

Sotto la Palma - Inizialmente il premio più ambito era il Grand Prix. Questo però venne soppiantato nel tempo dall'ormai leggendaria Palma d'oro, creata nel 1955.

È successo un '68 - Un'altra edizione sfortunata di Cannes è quella del 1968, annullata a causa delle agitazioni studentesche, che portarono a una vera e propria invasione della sede della rassegna, il Palais des Festivals.

Cugini - A dispetto della presunta rivalità tra Italia e Francia, i cugini d'OltrAlpe hanno dimostrato di amare il nostro cinema: nel tempo, ci siamo aggiudicati ben dodici Palme d'Oro (secondi in assoluto dopo gli Stati Uniti), l'ultima delle quali nel 2002 per La stanza del figlio di Nanni Moretti, che ha fatto seguito a quelle vinte nel tempo da registi come Federico Fellini, Michelangelo Antonioni ed Ermanno Olmi.

Andiamo al mercato
- Il Festival ha una controparte dedicata ai professionisti, il Marché du Film, che si attesta come uno dei mercati cinematografici più importanti al mondo: nel 2013 ha registrato oltre 11mila partecipanti provenienti da più di cento nazioni.

Un alieno al Festival - A Cannes sono stati presentati fuori concorso numerosi film che hanno poi infranto i record al botteghino: tra questi figura l'ormai classico E.T. - L'extraterrestre di steven Spielberg, la cui prima si svolse a Cannes nel 1982.