Turbo, una lumaca da corsa

Inserire immagine
Un'immagine tratta dal film d'animazione della DreamWorks "Turbo"

Dai realizzatori di “Madagascar” e “Kung Fu Panda” arriva su Sky Cinema 1 lunedì 30 giugno alle 21.10 e in simulcast su Sky 3D, un film d’animazione firmato DreamWorks in cui è protagonista una lumaca super veloce

Se una lumaca partecipa ad una gara di velocità e sogna di vincerla allora tutto è davvero possibile: è questo il messaggio del tenerissimo e adrenalinico "Turbo", film d’animazione DreamWorks in arrivo in prima tv su Sky Cinema 1 lunedì 30 giugno alle 21.10 (simulcast su Sky 3D).

Al centro del film per l'appunto una lumaca da giardino che, a dispetto della sua natura sogna da sempre di essere la più veloce al mondo. Un incidente cambia la sua vita positivamente: donandole una velocità pazzesca che cercherà di sfruttare al meglio per raggiungere il suo sogno di sempre: riuscire a gareggiare nella 500 miglia di Indianapolis, la corsa più importante del mondo.

Il regista David Soren ha raccontato che l’idea per il film "Turbo" gli è venuta una decina di anni fa. All’epoca ne aveva parlato con il management della DreamWorks Animation in occasione di una delle periodiche riunioni aziendali allargate, in cui i dipendenti della DreamWorks possono sottoporre le loro idee per futuri possibili progetti. “A quel tempo l’idea era apparsa piuttosto complessa – una specie di ‘Fast & Furious’ con lumache”, egli ricorda. Nello sviluppare l’idea, il regista traeva spunto da eventi e persone della sua vita. La prima musa, egli ricorda: “è stato mio figlio piccolo che, prima ancora di parlare, era fissato con le macchine e le corse e riusciva a riconoscere praticamente qualsiasi marca e modello di auto che vedeva per strada”. Altra fonte d’ispirazione è stata il suo giardino, assediato dalle lumache che mangiavano la sua coltivazione di pomodori. “L’abbinamento fra la lentezza (le lumache) e la velocità (la passione di mio figlio) è stato il catalizzatore che mi ha portato a creare la trama di base di una lumaca che sogna di conquistare la gloria con le corse”.

Ricco di colori sgargianti e di spassose gag, Turbo si rivolge non solo ai più piccoli ma anche a un pubblico più adulto grazie alla scelta della colonna sonora rap con canzoni di Snoop Dog (nella versione originale presta la voce alla lumaca Fighetto), Run DMC e Pittbull e grazie ai temi scelti come le gare automobilistiche.

In conclusione il messaggio per i più giovani (e non solo) sembra abbastanza chiaro: anche nelle situazioni più critiche in cui tutto sembra andare per il verso sbagliato bisogna sempre credere in sé stessi e tirar fuori il meglio per poter raggiungere i sogni i più improbabili.

Un proposito magari non originale ma da tenere sempre in mente.