Mokele Mbembe

Inserire immagine
Il logo di "Monsters Attack"

L'enorme bestia dotata di collo e coda lunghissimi ha atterrito gli indigeni del Congo. Scopri nella scheda le sue caratteristiche e leggi che cosa è stato scritto su questa pericolosa creatura

Nome: Mokele Mbembe

Segni particolari:
Enorme bestia, avente collo e coda lunghissimi, oltre a quattro, potenti zampe

Dove vive: In Congo, nelle paludi del Likouala

Avvistamenti: Nel 1913 il governo tedesco organizzò una spedizione in Camerun capeggiata da Ludwig Freiherr von Stein zu Launsnitz. Il rapporto ufficiale della spedizione comprende una parte che parla di "un essere misterioso" che "forse esiste solo nell'immaginazione degli indigeni", ma che probabilmente "è basato su qualcosa si più tangibile". Il nome della creatura in questione era Mokele Mbembe e dopo von Stein altri esploratori segnalarono tradizioni molto simili che sembravano avere il loro apice in Congo, nelle enormi paludi del Likouala. Qui esiste un lago chiamato Tele, nel quale nel 1959 i Pigmei avrebbero ucciso un Mokele Mbembe

Dicono di lui:
Negli anni '80 il biochimico Roy Mackal dell'Università di Chicago diresse due spedizioni alla ricerca del mitico animale, da lui considerato un sauropode ("brontosauro") sopravvissuto all'estinzione, ma ritornò in patria senza nessuna prova concreta

La frase in cui si riconosce: Non esistono espressioni ad hoc per questa strana specie animale, ma se viene chiamato con i nomi songo, badigui (diavolo acquatico), diba e guanerù ci sono buone probabilità che si giri. Provare per credere!

Per tutte le informazioni sul Mokele Mbembe clicca qui