Captain Phillips, 10 curiosità sul film

Inserire immagine
Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Martedì 22 luglio alle 21.10 su Sky Cinema +24 va in onda il film con Tom Hanks che racconta dell'assalto da parte di un gruppo di pirati somali a una nave mercantile statunitense. Ecco alcuni aneddoti sulla pellicola di Paul Greengrass.

Una nave mercantile presa d'assalto da quattro pirati somali, un capitano coraggioso e tanta adrenalina: questi gli ingredienti di Captain Phillips - Attacco in mare aperto, film di Paul Greengrass in prima visione tv lunedì 21 luglio alle 21.10 su Sky Cinema 1 HD. In attesa di vedere Tom Hanks e il resto del cast in azione, ecco alcune curiosità sulla pellicola.

True story - Captain Phillips - Attacco in mare aperto racconta una vicenda realmente accaduta, ovvero il dirottamento della nave mercantile Maersk Alabama avvenuto nell'aprile 2009 al largo del Corno d'Africa. La sceneggiatura del film è tratta dal libro Il dovere di un capitano, scritto dallo stesso capitano Richard Phillips.

Quasi
- Captain Phillips ha "quasi" vinto un sacco di premi. Il film è stato infatti nominato per 6 Oscar, 9 BAFTA e 4 Golden Globes, ma alla fine ha portato a casa un solo premio, ovvero il BAFTA vinto da Barkhad Abdi.

Esordiente - Il somalo Barkhad Abdi, esordiente assoluto nel ruolo del capo dei pirati Abduwali Muse, ha ricevuto il plauso della critica grazie alla sua interpretazione: si è infatti aggiudicato il premio BAFTA come Miglior attore non protagonista, ha vinto altre 8 statuette ed è stato nominato agli Oscar, ai Golden Globe e a tantissimi altri premi.

I predestinati - Gli interpreti dei quattro pirati somali sono stati scelti dopo un casting a livello mondiale e sono riusciti a spuntarla dopo una selezione finale tra oltre 700 candidati. Non per niente il direttore del casting Debbie DeLisi ha in seguito affermato che i quattro sono stati scelti "perché erano i predestinati per quella parte".

Il capitano dell'improvvisazione - Il momento topico in cui Barkhad Abdi esclama di essere lui il capitano della nave, utilizzato anche nella sua clip introduttiva alla notte degli Oscar, è frutto di improvvisazione.

Primo incontro
- Tom Hanks ha incontrato per la prima volta gli attori che interpretavano i pirati somali durante le riprese dell'assalto alla nave. Il regista ha raccontato che questo è stato intenzionale, in modo da aumentare la tensione tra gli attori sul set.

Minnesota
- Dopo aver girato la scena dell'assalto, la prima cosa che Tom Hanks ha detto a Barkhad Abdi, vedendolo vestito da pirata somalo, è stata: "E così, tu saresti del Minnesota?".

Malta - Per ovvie ragioni, sia di sicurezza che economiche, il film non è stato girato dove sono avvenuti i fatti, ma negli Stati Uniti, in Marocco e nel più tranquillo mare a largo di Malta.

Box office
- Captain Phillips è stato un successo commerciale: costato "solo" (almeno per una produzione hollywoodiana) 55 milioni di dollari, ne ha rastrellati nelle sale 220.

Polemiche - Alcuni membri dell'equipaggio, dopo aver visto il film, si sono lamentati perché secondo loro Phillips non si sarebbe comportato in maniera così eroica. Addirittura, in seguito ai fatti, un suo marinaio lo aveva denunciato, perché il capitano aveva insistito per attraversare il mar di Somalia nonostante il pericolo. A porre fine alle polemiche è però intervenuto il secondo di Phillips, che si è detto soddisfatto del modo in cui il film di Greengrass racconta sia il ruolo del capitano della nave che l'intera vicenda.