Bond Week - Omaggio a Ian Fleming

Inserire immagine

In occasione del 50esimo anniversario della morte dello scrittore inglese, Sky Cinema Max propone una settimana interamente dedicata a 007, dall'11 al 17 agosto, aspettando la miniserie "Fleming" in prima visione dal 2 settembre su Sky Atlantic

E' stato giornalista, operatore di borsa, agente segreto al servizio della Marina Britannica ma  soprattutto è ricordato come scrittore. Stiamo parlando Ian Fleming, personaggio unico e creatore di James Bond che, di fatto, ha rivoluzionato i canoni della spy story e del thriller.

In occasione del 50esimo anniversario della sua morte, Sky Cinema Max dedica un'intera settimana (dall'11 al 17 agosto) allo scrittore britannico. Una programmazione, naturalmente, dedicata allla spia 007, aspettando la miniserie "Fleming", in prima visione dal 2 settembre su Sky Atlantic.

Sintetizzare la vita di Fleming è cosa ardua. Diciamo che era nato nel 1908 a Mayfair, una zona centrale di Londra, situata nella Città di Westminster e che scrisse il suo primo romanzo con Bond come personaggio principale nel 1953 intitolandolo “Casino Royale”. Dei tantissimi romanzi che Fleming produsse nella sua vita, tutti incentrati su questo fantastico personaggio, furono poi tratti più di venti film di grande successo sia di pubblico che di critica. Nel ruolo del fascinoso avventuriero e agente segreto si sono succeduti grandi attori, che incarnarono ciascuno a suo modo le gesta di 007, da Sean Connery a Roger Moore, da Pierce Brosnan fino all'ultimo Daniel Craig.

Tuttavia tra i personaggi che si sono susseguiti sul grande schermo e quelli nati sulle pagine di Fleming c'è differenza. Per esempio, nei romanzi prevale sempre la normalità del personaggio, e soprattutto quella consapevolezza recondita di essere un piccolo ingranaggio nell’enorme macchina dell’Intelligence. Del resto il fatto di indicare come identificativo nel nome di Bond, “007” sta proprio ad indicare che la nostra spia fa parte di un meccanismo molto più grande di lui. Insomma un eroe inglese incaricato di salvare il modo che alla fine è, e rimarrà, comunque un semplice impiegato a stipendio fisso di sua Maestà La Regina.