Pacific Rim e la grande tradizione dei robottoni

Pacific Rim

Lunedì 18 agosto alle 21.10 va in onda in prima tv su Sky Cinema 1 HD e Sky 3D l'esplosivo film di Guillermo Del Toro. Che - tra mecha, Transformers e compagnia - si inserisce a pieno titolo nella decennale storia dei megarobot.

Lunedì 18 agosto alle 21.10, su Sky Cinema 1 HD (canale 301) e Sky 3D (canale 150) mostri e robottoni se le daranno di santa ragione per decidere chi continuerà a comandare sul pianeta Terra. In Pacific Rim, film di Guillermo Del Toro in prima visione tv, la posta in gioco è molto alta. E noi non possiamo che fare il tifo per gli Jaeger, i robot giganti con cui l'umanità tenta di resistere alla micidiale invasione dei Kaiju. Non solo per questione di convenienza. Ma anche perché i robottoni hanno un posto speciale nel nostro cuore.

Anime, manga, ma anche film al cinema e serie tv: ormai i robot supergiganti sono un po' dappertutto. Ma non ci sono sempre stati. La loro storia affonda infatti le sue origini nel dopoGuerra, e deve molto al Giappone, da cui vari robottoni hanno mosso i loro primi passi alla conquista del pubblico. Tra questi, uno dei primissimi è senza dubbio Tetsujin 28-Go, da noi conosciuto come Super Robot 28, protagonista di un fumetto a partire dal 1956 e di una serie d'animazione dal 1963.

Da allora è stato tutto un fiorire di robottoni. Mazinga Z, Goldrake, Ufo Robot, Daitarn, Jeeg Robot d'acciaio: tra manga e anime gli anni '70 sono stati l'epoca d'oro dei robot fuori misura, che spesso sono arrivati dalle nostre parti con un po' di ritardo, ma si sono fatti perdonare lasciando per sempre il segno nel nostro immaginario collettivo.

Nel decennio successivo, anche gli Stati Uniti entrano nell'agone dei super robot: ci pensa la Hasbro, con i giocattoli dei Transformers, a lanciare il guanto di sfida al Giappone. Da allora, tra serie animate, videogiochi e recenti adattamenti cinematografici, Autobot e Decepticon sono diventati i robottoni per eccellenza.

Gli USA diranno la loro in merito anche successivamente, con il notevole film d'animazione Il gigante di ferro. Ma nel frattempo in Giappone non se sono stati con le mani in mano, portando anzi avanti l'evoluzione della specie tra la fine degli anni '70 e la metà dei '90 con una serie di classici come Macross, Gundam e, soprattutto, Neon Genesis Evangelion, a cui Pacific Rim deve molto. Gli Jaeger del film di Del Toro, infatti, rimandano in alcuni aspetti agli Eva della serie d'animazione creata dallo studio Gainax.

È grazie a questi e tanti altri prestigiosi antenati, se Pacific Rim e i suoi Jaeger sono riusciti così bene. Certo, contro i terribili Kaiju i robottoni se la vedranno brutta. Ma avranno il pubblico a fare il tifo per loro... il 18 agosto su Sky Cinema 1 HD e Sky 3D!