Viaggio nel magico mondo di "Frozen - Il Regno di Ghiaccio"

Inserire immagine
Un'immagine di "Frozen - Il Regno di Ghiaccio", in onda in prima tv lunedì 1 settembre alle 21.10 su Sky Cinema 1 (simulcast Sky 3D) e multistart Sky Cinema Hits alle 21.40. © 2012 Disney Enterprises, Inc.

Il 1 settembre alle 21.10 su Sky Cinema 1 (simulcast Sky 3D) e multistart Sky Cinema Hits alle 21.40 andrà in onda il capolavoro Disney, vincitore di due Premi Oscar. Un'avvincente storia con protagoniste due sorelle, divise da un terribile segreto

di Paola Tribisonna

Cristalli prismatici, tempeste epiche e sorprendenti strutture costruite col ghiaccio: nel Regno di Arendelle, teatro delle avventure firmate Disney, si materializza - sin dai primi fotogrammi - un mondo misterioso e affascinante, costruito attorno a un nucleo emotivamente avvincente, rappresentato dalla storia travagliata di due sorelle, divise da un segreto inconfessabile.

Ed è proprio il divario tra le due protagoniste a rappresentare il cuore pulsante della trama, imperniata su un'impostazione classica, che rimanda ai tradizionali film di animazione, ma declinata attraverso uno stile moderno, che trova un equilibrio negli scintillanti paesaggi nevosi.
Lì, tra i boschi incantati della Norvegia, si erge un castello, dove vivono le principesse Anna ed Elsa. Quest'ultima custodisce gelosamente un segreto fin da bambina: nulla può toccare con le mani nude senza che si trasformi in ghiaccio. Un dono che, lungi dall'essere considerato mirabile al pari di quello detenuto dal Re Mida, si configura presto - agli occhi di Elsa - come un'autentica maledizione, perché la costringe a vivere segregata in una stanza del castello e a non avere rapporti con nessuno.
All'origine di questa decisione, un terribile incidente occorso ai danni della sorella Anna, colpita nella testa da una lastra di ghiaccio, sferrata per un tragico errore da Elsa. Infatti, la bambina non è più capace di controllare i suoi poteri e rappresenta una minaccia per chiunque la incontri.

Al compimento del diciottesimo anno d'età, a Elsa - pretendente al trono del Regno di Arendelle - è concesso di aprire la residenza reale al popolo, ma la situazione precipita e l'intero reame cade addormentato sotto una coltre di neve, in un inverno perenne.
Anna, insieme ad alcuni personaggi, tra cui il venditore di ghiaccio Kristoff, la sua renna Sven e il pupazzo di neve Olaf, avrà l'arduo compito di riportare la bella stagione, mitigando le intemperie climatiche scatenate dalla novella regina.
In un turbinio di imprese, rese ancora più suggestive dalla colonna sonora, sapientemente incastonata nelle scene più incisive - vibranti di romanticismo e di spirito d'avventura - la trama si dipana attraverso un crescendo emozionale, fino all'atto conclusivo del film.

Il focus è tutto incentrato sul legame familiare, un legame da rinsaldare, voluto, cercato, eppure tanto osteggiato: possono, allora, due sorelle sfidare la sorte e andare oltre i propri limiti?
Grazie alle suggestioni visive, amplificate da un portentoso 3D, le vicende prendono vita in un viaggio adrenalinico,  che alterna battaglie scintillanti, inseguimenti mozzafiato e loschi intrighi di corte. A far da contorno alle mirabolanti avventure, personaggi ben caratterizzati, dai trolls a Olaf, passando per la fedele renna Sven, fino all'avido e arrogante dignitario del Regno di Weselton.

Una vicenda senza tempo, cristallizzata nelle tradizioni del Nord Europa, pensata per un pubblico trasversale, giovane e adulto.
A tenere le fila del racconto del 53° classico Disney, la talentuosa Jennifer Lee (insieme a Chris Buck), già sceneggiatrice di Ralph - Spaccatutto. Tra i produttori, invece, impossibile non notare il tocco estroso e creativo di John Lasseter, braccio destro della Pixar.
Il doppiaggio originale è stato affidato, tra gli altri, a Kristen Bell (conosciuta al pubblico per aver interpretato Veronica Mars nell'omonima serie tv), Idina Menzel e Jonathan Groff, mentre quello italiano a Serena Rossi, Serena Autieri ed Enrico Brignano.

Last but not least, la colonna sonora Let It Go, interpretata dalla bravissima Demi Lovato, ha riscosso un successo planetario. Merito di un testo intelligente, perfettamente in sintonia col messaggio della pellicola. Il brano è stato insignito anche del Premio Oscar come Miglior Canzone (il secondo riconoscimento dopo quello come Miglior Film di Animazione). Nei titoli di coda, il brano All'alba sorgerò - Reprise è stato, invece, interpretato da Martina Stoessel, star di Violetta.

Il 1 settembre alle 21.10 su Sky Cinema 1 (simulcast Sky 3D) e multistart Sky Cinema Hits (ore 21.40) non perdere il capolavoro di animazione Frozen - Il Regno di Ghiaccio.