Venezia 2014, l’Italia scende in campo con “Anime Nere”

Inserire immagine
Marco Leonardi in una scena tratta dal film "Anime Nere"

Terzo giornata della Mostra del cinema e primo film italiano in concorso: si tratta di Anime Nere di Francesco Munzi, dramma umano e di 'ndrangheta' ambientato ad Africo, paese di poco più di tremila anime nella provincia di Reggio Calabria

Commenta la Mostra del CInema con l'hashtag #SkyAVenezia

Dopo il primo italiano in gara, nella sezioni Orizzonti, con "La vita oscena" di Renato de Maria, l'Italia scende nuovamente in campo anche nel Concorso di Venezia 71 con “Anime Nere” di Francesco Munzi, dramma umano e di 'ndrangheta' ambientato ad Africo, paese di poco più di tremila anime nella provincia di Reggio Calabria.

Storia di tre fratelli calabresi figli di pastori, vicini alla 'ndrangheta, e della loro anima scissa, si muove coi toni di un western ambientato nei giorni nostri, dove il richiamo delle leggi del sangue e il sentimento della vendetta hanno la meglio su tutto.

Nel cast del film c'è Marco Leonardi, che agli albori della carriera era stato il ragazzino di “Nuovo Cinema Paradiso” (1988) di Giuseppe Tornatore. Nel cast anche Anna Ferruzzo, Barbora Bobulova, Aurora Quattrocchi

Francesco Munzi col suo lungometraggio d'esordio “Saimir” si era fatto notare già dieci anni fa nella sezione “Orizzonti” della Mostra del cinema di Venezia. Nel 2008 realizza il suo secondo film, "Il resto della notte", presentato nella Quinzaine des Réalisateurs del Festival di Cannes.

Anime nere uscirà nelle sale il 18 settembre distribuito dalla Good Films.