Oscar 2015, Il capitale umano sogna la statuetta d'oro

Inserire immagine
Una scena del film che vede tra protagonisti Valeria Bruni Tedeschi e Fabrizio Gifuni ©01 Distribution

Il regista Paolo Virzì torna a far sognare il cinema italiano: il suo film è stato designato a rappresentare l'Italia nella selezione del Premio Oscar per il miglior film straniero. Le nomination per la cinquina si conosceranno il 15 gennaio 2015

Il capitale umano di Paolo Virzì, controverso noir ambientato in Brianza che ha già ricevuto 7 Nastri d'Argento e altrettanti David di Donatello, è stato indicato stamani, mercoledì 24 settembre, all’Anica dalla commissione selezionatrice come candidato per l’Italia all’Oscar straniero. Il film del regista livornese che vede nel cast Valeria Bruni Tedeschi, Fabrizio Bentivoglio, Valeria Golino, Fabrizio Gifuni, e Luigi Lo Cascio, ha messo d’accordo la commissione  di Selezione istituita dall'Anica su invito della "Academy" e composta da Gianni Amelio, Tommaso Arrighi, Angelo Barbagallo, Nicola Borrelli, Caterina D'Amico, Maria Pia Fusco, Barbara Salabe,  Gabriele Salvatores e Niccolò Vivarelli.

"Quest'anno è stato particolarmente difficile scegliere un solo film per rappresentare il nostro paese agli Oscar" hanno dichiarato i componenti della Commissione, "perché abbiamo amato e ci sentivamo rappresentati da molti dei film iscritti. La commissione ha individuato una terna di film eccezionali composta da Anime nere di Francesco Munzi, Le meraviglie di Alice Rohrwacher e Il capitale umano di Paolo Virzì, che ha poi prevalso sugli altri".

Per conoscere le nomination per la cinquina però bisognerà attendere  il 15 gennaio 2015. Nell’attesa ricordiamo che proprio lo scorso anno cominciò così l’avventura della Grande Bellezza di Paolo Sorrentino trionfatore nella lunga notte degli Oscar 2014 e vincitore dell'ambita statuetta.