Gloria: l’amore e il sesso a cinquanta anni e più

Venerdì 17 ottobre arriva su Sky Cinema Cult alle 21.00 una prima tv da non perdere. Si tratta del film Gloria di Sebastián Lelio con Paulina Garcia, Orso d’argento per la migliore interpretazione al Festival di Berlino 2013

Gloria che balla, sfilandosi gli occhiali, al ritmo dell’omonima canzone di Umberto Tozzi, pronta a ricominciare una nuova vita. È l’ultima intensa scena di Gloria di Sebastián Lelio, il film cileno presentato all’ edizione del Festival di Berlino del 2013, dove ha conquistato l’Orso d’argento per la migliore interpretazione, attribuito alla protagonista Paulina Garcia.

Riconosciuto come uno delle migliori pellicole cilene degli ultimi anni, tanto da entrare nella corsa agli Oscar 2014 come Miglior Film Straniero, la pellicola racconta la storia di una donna alle prese con la crisi di mezza età e con i fantasmi del suo passato. Sembrerebbe un tema già affrontato in altri decine di film, eppure l’opera di Lelio ha il pregio di offrire qualcosa di più: ovvero il ritratto di una donna matura che combatte il passare degli anni, gli affanni del lavoro, i problemi di un divorzio, la solitudine che avanza non abbattendosi ma vivendo la vita in modo pieno e appassionato non rinunciando alla seduzione e all'amore.

Il film, diretto da un regista non ancora quarantenne, rivelatosi con La sagrada familia (2005),  conferma il dinamismo del cinema cileno contemporaneo che ha sfornato in questi ultimi anni registi e film davvero importanti come per esempio Pablo Larrain autore di No - I giorni dell’arcobaleno e Sebastian Silva con Affetti & dispetti, Magic Magic e Crystal Fairy.