Phil Spector: colonna sonora “spectacolare”

Inserire immagine
Al Pacino e Helen Mirren nei panni di Phil Spector e dell’avvocatessa Linda Kenney Baden nel film "Phil Spector", in onda martedì 28 ottobre alle 21.10 su Sky Cinema 1

Martedì 28 ottobre alle 21.10 il film tv inedito della HBO sbarca su Sky Cinema 1. Incentrato sul celebre produttore discografico e musicista, è un vero spettacolo non solo per gli occhi, ma anche per le orecchie

Produttore discografico, compositore, musicista, personaggio televisivo… Phil Spector è stato un po’ tutto.
Addirittura, purtroppo, un assassino.
Condannato a 19 anni di carcere per l’omicidio di secondo grado della modella Lana Clarkson, potrà sperare di uscire di prigione non prima del 2028.
La sua storia ha interessato milioni di persone, tra cui lo sceneggiatore e regista statunitense David Mamet (nominato agli Oscar per ben due volte per la sceneggiatura de Il verdetto e per quella di Sesso & potere, nonché Premio Pulitzer nel 1984 per l'opera teatrale Glengarry Glen Ross).
Nel 2013 Mamet ha scritto e diretto il film per la televisione incentrato sulla storia del produttore discografico maledetto con un cast davvero stellare che vede Al Pacino nei panni di Spector e Helen Mirren in quelli dell’avvocatessa Linda Kenney Baden.

La pellicola Phil Spector arriva finalmente su Sky Cinema 1 martedì 28 ottobre alle 21.10 e promette di deliziare non solo gli occhi, ma anche i padiglioni auricolari degli spettatori.
Il biopic di una delle più grandi personalità del Pop Rock targato anni Sessanta e Settanta non poteva che avere una colonna sonora da brivido.
Per accompagnare le immagini che raccontano la storia di colui che, tra le altre cose, fu pioniere del sound di gruppi femminili come le Crystals e le Ronettes, realizzò quasi trenta singoli da Hit Parade soli cinque anni (tra il 1960 e il 1965), lavorò con mostri sacri delle sette note come Tina Turner, John Lennon e i Ramones nonché alla realizzazione di capolavori del calibro di Let It Be dei Beatles e del Concert for Bangladesh di George Harrison, non potevano non venire scomodati nomi altisonanti del mondo della musica per comporre una delle colonne sonore più godibili di sempre.

Si parte con la canzone d’amore più dolce che sia mai stata prodotta, ossia Unchained Melody, scritta da Alex North e Hy Zaret e resa celeberrima dalle ugola d’oro di Bill Medley e Bobby Hatfield, meglio conosciuti con il nome di Righteous Brothers.



Un’altra ugola che non scherza affatto è quella del mitico Al: Pacino, nei panni del protagonista Phil Spector, canta nel film il pezzo soul Abraham, Martin and John scritto da Dick Holler e reso famosissimo da Marvin Gaye.

Tocca ancora ai mitici Righteous Brothers con il capolavoro You've Lost That Loving Feeling, scritto da Barry Mann, Cynthia Weil e Phil Spector in persona, che ebbe l’onore di sentire la sua canzone interpretata anche dal Re incontrastato del Pop: Elvis.



Dopo tante voci maschili, non potevano mancare le ugole dolci e delicate delle Ronettes, uno dei tanti gruppi femminili scoperti e lanciati da Spector. La loro meravigliosa Be My Baby (scritta anch’essa da Phil Spector assieme a Jeff Barry ed Ellie Greenwich) accompagna le immagini del film che celebra il loro padre putativo:



Le Ronettes passano poi il microfono alle colleghe Crystals, che cantando He’s a Rebel sembra si riferiscano proprio al ribelle messo a titolo nel film…



Anche When I Saw You cantata dalle Ronettes e Spanish Harlem nella versione di Rebecca Pidgeon, entrambe scritte da Phil Spector, arricchiscono il biopic con una colonna sonora commuovente che non solo è spettacolare, ma proprio “spectacolare”.