Le città più distrutte da Hollywood

Inserire immagine
Uno screenshot dell'infografica realizzata da Deadspin.com

Meteoriti, inondazioni, attacchi di mostri, cataclismi, alieni: il cinema ha rappresentato il disastro in tanti modi. Da New York a Los Angeles, una mappa ricostruisce i luoghi più colpiti dalle calamità inventate dal grande schermo

Seguici sulla pagina Facebook di SkyCinema e su Twitter @SkyCinema #SkyCinemaApocalypse

La più colpita è Los Angeles, ma solo se si parla di tsunami e terremoti. Prendendo in considerazione tutte le catastrofi rappresentate sul grande schermo, invece, lo scettro di città più distrutta dai registi di Hollywood va a New York. A sostenerlo è la webzine Deadspin.com che si è divertita a localizzare su una mappa le stragi più famose del cinema, catalogando i diversi scenari che hanno fatto da sfondo a film come King Kong, Armageddon e molti altri, dalle invasioni aliene alle catastrofi climatiche.

Los A…liens – Gli alieni preferiscono Los Angeles. Da Independence Day a La Guerra dei Mondi, la città degli angeli è la destinazione prediletta dagli Ufo: qui hanno fatto capolino gli extraterrestri protagonisti di almeno quattro pellicole hollywoodiane. Tuttavia anche Washington D.C. ha il suo fascino per gli abitanti degli altri pianeti…
Parlando di elementi che vengono dallo Spazio, invece, è New York la città più colpita da asteroidi e simili, basti ricordare pellicole cult come Deep Impact e Armageddon – Giudizio finale.

Calamità naturali coast to coast - Quando la terra fa i capricci, la zona più a rischio, almeno stando alle tendenze del cinema, è la costa pacifica degli Stati Uniti. Eruzioni vulcaniche, terremoti e maremoti sul grande schermo sono stati ambientati perlopiù a Los Angeles: da 2012 a Facciamola finita, passando per Fuga da Los Angeles. Anche San Francisco si difende bene (è stato il set di almeno tre film apocalittici, fra cui The Core), mentre la Grande Mela, pur trovandosi sulla costa atlantica, è riuscita ed essere stravolta da un maremoto ( Il Settimo Flagello e Quantum Apocalypse), un terremoto ( Aftershock – Terremoto a New York) e un vulcano ( Disaster Zone – Vulcano a New York). Mentre tornado, uragani e altri fenomeni climatici hanno colpito un po’ ovunque, da Miami ( Absolute Zero) all’Oklahoma ( Twister), da Seattle ( Storm Cell – Pericolo dal cielo) a Washington D.C. ( Water Wars). Il film L’alba del giorno dopo del 2004, poi, colpisce addirittura due città, Los Angeles e New York.

Invasioni mostruose – Sui set dei film più apocalittici di sempre sono passati gorilla, dinosauri, locuste, sciami di api, vermi e molto altro. Tutti, o quasi, hanno fatto tappa a New York, Los Angeles e San Francisco. Sono queste le città più invase, secondo Hollywood: King Kong ha una passeggiatina per le strade della Grande Mela (come anche Godzilla), con tanto di indimenticabile arrampicata sull’Empire State Building; le scimmie de L'alba del pianeta delle scimmie hanno soggiornato a San Francisco. Mentre i protagonisti striscianti di Reptilian hanno scelto di invadere L.A. Tuttavia le formiche giganti di Them non hanno risparmiato una cittadina del New Mexico, mentre le creature mostruose di Jurassic Park – Il mondo perduto si sono dirette verso San Diego. Intanto i mostri sottomarini della saga di Lake Placid hanno trovato casa a Black Lake, nel Maine.