Ender's Game

Arriva su Sky Cinema +24, martedì 18 novembre alle 21.10 lo spettacolare adattamento del classico fantascientifico Il Gioco Di Ender del 1985 di Orson Scott Card. Con Harrison Ford, Ben Kingsley e Asa Butterfield

Può la salvezza del mondo gravare su un ragazzino? Sì, se ci chiamiamo Andrew Ender Wiggin e siamo il protagonista del film Ender’s Game diretto da Gavin Hood e  tratto dal romanzo Il gioco di Ender di Orson Scott Card.

Dopo aver un buon successo al cinema, il film, ora sbarca sugli schermi di Sky Cinema +24, martedì 18 novembre alle 21.10.
Un plot, come si vedrà, che ruota attorno alle vicende di un talentuoso ragazzino (Asa Butterfield, Hugo Cabret) che viene addestrato per sconfiggere gli alieni insettoidi Formic, pronta a invadere la Terra. Il giovane Ender Wiggins non sarà solo in questa avventura: avrà al suo fianco una squadra con i giovani più promettenti e brillanti del pianeta, mentre a guidarli sarà il colonnello Hyrum Graff (Harrison Ford, Indiana Jones). Ben presto Ender mette in luce le sue doti fuori dal comune, tra cui spicca un'innata ingegnosità, per questo viene nominato al comando della Flotta Internazionale nella battaglia per la sopravvivenza planetaria. Sotto l'occhio attento e osservatore di Mazer Rackham (Ben Kingsley, Iron Man 3), il grande generale che aveva sconfitto i Formic anni prima, Ender si troverà al centro di una battaglia molto avvincente, dove non mancheranno gli attimi di esitazione. Infatti, proprio nel momento in cui si preparerà ad affrontare l'ultima prova, verrà assalito dai dubbi sul difficile compito che lo attende. Cosa succederà?

Un film qualitivamente riuscito non soltanto per le sue tante scene spettacolari ma per le interpretazione degli attori. Si rimane colpiti dal talento del giovanissimo Asa Butterfield e dai duetti prima con Harrison Ford e poi con Ben Kingsley. Capacità attoriali in grado di infondere umanità ai loro personaggi, supportati da una sceneggiatura che sa dosare bene tutti gli ingredienti e che non mette mai in secondo piano i dialoghi e l’evoluzione psicologica dei protagonisti. Contribuisce alla riuscita di Ender’s Game anche la regia di Gavin Hood, capace di dosare le emozioni in uno spettacolo cinematografico assolutamente da non perdere.