Mario Biondi e il suo Merry Christmas di musica e film

Inserire immagine
Mario Biondi

Mario Biondi pubblica A very special Mario Christmas , un disco con dvd che ci accompagna verso il Natale. E poi si ferma su Sky Cinema Christmas a (ri)guardare i film festivi preferiti. In questa intervista racconta quali e perché e parla del suo futuro

Il natale incombe, in musica e immagini. Mentre Sky Cinema Christmas con un ciclo di film straordinari ci accompagna sotto l'albero, Mario Biondi, col suo disco A very special Mario Christmas, che segue, arricchisce e impreziosisce il Mario Christmas dello scorso anno, ci fa da colonna sonora. Si tratta di un cofanetto CD+DVD che raccoglie la magia di Mario Christmas e si arricchisce con tre nuovi brani che sono Santa Claus is coming to town, Please come home for Christmas e Happy XMas (War is Over) cui si aggiungono le immagini dell’emozionante concerto di Natale 2013 del Sun Tour.

Che Natale sarà?
Che vuole che le dica, speriamo bene, come recita una delle canzoni nuove speriamo sia un natale speciale.
Rieccoci dodici mesi dopo a parlare di temi natalizi.
Tante idee erano rimaste nel cassetto e dunque ho cercato una soluzione per chiudere il cerchio sul Natale.
Con che criterio ha scelto i brani?
Mi sono lasciato ispirare da ascolti liberi e dalla possibilità di portare le canzoni vicine al sound che perlustriamo da tempo con i mie musicisti.
E’ un lavoro globale.
Giusto ma non mi prendo la lode: ad esempio Happy XMas (War is Over) di John Lennon me la ha consigliata David Florio. Ci siamo divertiti: la mini introduzione è un gioco nato in studio con i coristi, sembra una cosa storica che viene dagli anni Venti perché registra in bassa risoluzione.
A very special Mario Christmas è un disco allegro in una stagione cupa.
Non viviamo una situazione ottimale, stiamo ledendo fortemente l’immagine che all’estero ci siamo costruiti nel tempo, stiamo stra-amati ovunque eppure sembra di stare nell’ultima provincia del mondo.
Un senso di solitudine e abbandono.
Siamo sperduti, siamo lasciati soli, oppressi da tassazioni, leggi e politica, non siamo un popolo libero e felice.
Ha termini di paragone?
Per lavoro sono stato molto all’Est nell’ultimo periodo: lo consideriamo un territorio di seconda classe e sbagliamo perché ci ha surclassato a partire dalla gentilezza visto che mai, in nessun luogo, ho trovato una sola una persona scortese.
Invece noi?
Al contrario sembriamo sempre un po’ arrabbiati, perdiamo la solarità italiana.
La musica che compito ha?
Dovrebbe portare in una dimensione surreale, sorridente.
Sa che per tutto dicembre su Sky c'è Sky Cinema Christmas, un canale dedicato?
Eccome. Vuole sapere i film che guarderò con maggiore gioia?
Certo.
Allora parto con Belle&Sebastien: mi ha riportato alla mia fanciullezza, era un cartone che guardavo da bambino ed è stato piacevole condividerlo con i miei figli. Poi I sogni segreti di Walter Mitty: mi ha aperto l'anima, adoro la libertà e la versione interpretata da Ben Stiller è meravigliosa. Frozen - Il regno di Ghiaccio è un bellissimo film di animazione, i miei bimbi me lo hanno fatto vedere tante volte! Infine Saving Mr. Banks: impressionante attorialità della signra "Poppins" Emma Thompson, Tom Hanks è straordinario come sempre ma lei mi ha totalmente affascinato.
Idee per il 2015?
Un progetto top secret.
Quanto top secret?
Dico solo che lotto con una ambientazione che mi affascina, provo a sperimentare, ho voglia di suoni forti, di groove e di energia.
Il sogno?
Duettare con Tony Bennet: mi travestirei pure da Lady Gaga per di cantare con lui!