Dal cartone animato al film, arrivano Belle & Sébastien

Il film campione di incassi sbarca, in prima visione, su Sky Cinema 1, martedì 30 dicembre alle 21.10. Dopo la serie tv e il cartone animato giapponese la prima versione cinematografica che ha come protagonisti un cane, un bambino e la montagna

Si intitola Belle 6 Sébastien  il film di Nicolas Vanier, che vedremo, in prima visione, su Sky Cinema 1 il 30 dicembre alle 21.10. Il film è ispirato alla raccolta di novelle francesi scritte da Cecile Aubryserie e diventata in seguito una serie televisiva di grande successo in Francia negli anni Sessanta. In Italia conosciamo meglio il cartone animato giapponese in onda negli anni Ottanta: Sebastien vive in montagna con il nonno e diventa amico inseparabile della cagnona semi-randagia Belle, con cui vive molte avventure tra i monti.

Il film del regista Vanier è ambientato durante la seconda guerra mondiale, e oltre a Sebastien (Félix Bossuet) e al nonno (Tchéky Karyo) c’è un dottore coraggioso che, oltre a curare Belle, aiuta gli ebrei a fuggire dalla Francia alla Svizzera, interpretato da Dimitri Storage. Il regista Nicolas Vanier, esploratore e amante della natura, ci regala con questo suo secondo lungometraggio una storia d'amore d'amicizia che trionfa sempre sul male. Lo fa immergendo lo spettatore in immagini spettacolari rese tali da tonalità cromatiche che cambiano al mutare delle stagioni: si passa dal verde della primavera passando per il marrone bruciato dell'autunno sino al prevalere del bianco del freddo inverno.

In questo contesto coloristico assume un presenza predominante la "montagna" vera e propria protagonista del film, vista attraverso le sue tante bellezza e le sue molte insidie. Una sorta di guida spirituale per il piccolo Sebastien che anche grazie all'amore nei confronti di Belle, considerato da tutti come un cane assassino, si avvierà a diventare un uomo.

Il film ha avuto un grande successo al botteghino incassando 7,5 milioni di euro. Per questo è previsto per l’autunno 2015 un sequel che vedrà alla regia Christian Duguay. La pellicola sarà prodotta con un budget di 20 milioni di dollari, tre volte superiore a quello del primo film e prevenderà la presenza nel cast di un attore italiano di spicco.