Still Life, nessuno muore solo

Inserire immagine
Eddie Marsan in Still Life

Domenica 4 gennaio su Sky Cinema Cult va in onda in prima visione tv Still Life di Uberto Pasolini, film su un impiegato comunale incaricato di rintracciare i parenti delle persone morte in solitudine che, licenziato, cerca di risolvere un ultimo caso

Nessuno dovrebbe morire solo. Ognuno dovrebbe avere qualcuno disposto a ricordarsi di lui, anche solo per un istante. Così la pensa John May, uno scrupoloso e sensibile impiegato comunale, addetto a rintracciare i familiari più prossimi delle persone morte in solitudine. La sua storia è narrata in Still Life, secondo film da regista e sceneggiatore di Uberto Pasolini, che andrà in prima visione tv domenica 4 gennaio su Sky Cinema Cult (canale 314).

John svolge il suo lavoro con dedizione, forse pure troppa, raccogliendo foto dei defunti, mettendosi sulle tracce dei loro parenti come un segugio, organizzando veglie funebri. La sua vita, tutto sommato sempre uguale, prende però una traiettoria inaspettata il giorno in cui viene licenziato per tagli interni al suo ufficio. Incapace di immaginare già una nuova esistenza, John chiede e ottiene di occuparsi di un ultimo caso, quello di un vecchio alcolizzato di nome Billy Stoke.

Delicato, divertente anche nel trattare di un tema non propriamente leggero come la morte, Still Life ha appassionato non solo il pubblico, ma anche la critica, che al 70° Festival di Venezia ha premiato il film per la Miglior regia nella sezione Orizzonti. Una pellicola davvero particolare, sia per la storia narrata che per lo stile, che devo molto non solo al suo regista, ma anche ai  due attori protagonisti.

Da un lato Eddie Marsan, già interprete in film come Gangs of New York, V per Vendetta e Sherlock Holmes, attore dalla fisicità inadeguata, capace di rendere la solitudine del suo personaggio con un solo sguardo, senza però mai scivolare nel grottesco. Dall'altro Joanne Froggart, già apprezzata nella serie tv britannica Downton Abbey nel ruolo di Anna, anche lei in grado di offrire un'interpretazione sobria, ma al contempo espressiva.

Still Life è una piccola rarità cinematografica da non perdere assolutamente: l'occasione giusta per seguire John nella sua sobria Odissea ce la offre Sky Cinema Cult, con la prima tv di domenica 4 gennaio.