Captain America e i problemi della vita moderna

Inserire immagine
Captain America: The Winter Soldier

In Captain America: The Winter Soldier, in prima tv lunedì 12 gennaio su Sky Cinema 1 HD, il supereroe Marvel si trova a confrontarsi con un presente che per lui è futuro. Ma sono tanti altri i personaggi del cinema catapultati dal passato a oggi.

Lunedì 12 gennaio alle 21.10 potremo ritornare a seguire le avventure del Capitano, quel Primo Vendicatore della Marvel la cui popolarità da qualche anno a questa parte è schizzata alle stelle, nello spettacolare Captain America: The Winter Soldier, film in prima visione tv su Sky Cinema 1 HD. Nella pellicola diretta dai fratelli Russo, Steve Rogers/Captain America si ritrova a vivere, dopo le vicissitudini raccontate in Captain America: Il Primo Vendicatore e The Avengers, nel nostro presente, in cui è stato catapultato dai lontani anni'40. Ovviamente abituarsi alla vita moderna non è affatto facile. Ma ci sono personaggi del cinema che sono arrivati ai giorni nostri da un passato molto più remoto. E per loro, lo shock è stato ben più violento.

Provate a pensare a un uomo del Medioevo alle prese con diavolerie moderne come le automobili o aerei. È proprio quello che succede a Goffredo de Montmirail e al suo scudiero Jean Cojon nel film francese I visitatori. Il cavaliere interpretato dal simpatico Jean Reno, per rimediare a un brutto (molto brutto) errore, chiede a un mago di farli tornare indietro nel tempo. Questi però si sbaglia e i spedisce nella Francia di oggi. Dove, tra le altre cose, Goffredo scopre che il suo vecchio castello è stato trasformato in un hotel di lusso. Tra l'altro, non contento Jean Reno tornerà nel futuro (ovvero nel nostro presente) altre due volte, in un sequel e in un remake...

Ma c'è chi è giunto sino a noi da un passato ancora più lontano. Un passato remoto in cui gli uomini delle caverne ancora dovevano lottare per non essere sbranati dalle belve feroci. Da lì arriva Eva Grimaldi - o meglio, Huc - in Mia moglie è una bestia, commedia anni '80 in cui un pubblicitario milanese interpretato da Massimo Boldi rinviene in una grotta sui monti una procace donna preistorica, rimasta congelata decine di migliaia di anni prima. Una sorte simile tocca ne Il mio amico scongelato a Link, un cavernicolo interpretato da Brendan Fraser, anch'esso rimasto congelato per lunghissimo tempo, per poi essere riportato in vita da due teenager di Los Angeles. I ragazzi decidono di farselo amico e di introdurlo alle delizie della vita moderna, tra cui non può ovviamente mancare lo skateboard.

Di visitatori giunti da epoche lontane, in ogni caso, se ne sono visti molti. Perché se è vero che spesso i film sui viaggi nel tempo raccontano di uomini del presente che viaggiano indietro negli anni, tante altre pellicole hanno mostrato, alla pari de I visitatori, uomini di ieri approdati nel presente. Come ne L'uomo venuto dall'impossibile, in cui l'autore del romanzo La macchina del tempo H.G. Wells si trova costretto a viaggiare fino agli “odierni” anni '70 per fermare Jack lo Squartatore, che grazie a (per l'appunto) una macchina del tempo è riuscito a fuggire nel futuro per compiere nuovi delitti. O ancora in Warlock, in cui è uno stregone del XVII secolo ad arrivare ai giorni nostri, salvato da un rogo da Satana in persona.

Insomma, tra cavernicoli, stregoni, cavalieri e serial killer, in tanti si sono ritrovati costretti ad abituarsi alla vita moderna. Se ce l'hanno fatta loro, se la caverà di certo anche il supereroe protagonista di Captain America: The Winter Soldier. L'appuntamento per vederlo all'opera è per lunedì 15 gennaio alle 21.10 su Sky Cinema!