Storia di una ladra di libri, le curiosità sul film

Inserire immagine
Storia di una ladra di libri

Martedì 27 gennaio va in onda su Sky Cinema +24 il commovente film con Geoffrey Rush e la giovanissima Sophie Nélisse. Ecco alcuni aneddoti curiosi sulla pellicola

Vigilia della Seconda Guerra Mondiale, Liesel è una ragazzina che nella Germania nazista si ritrova abbandonata dalla madre, ma viene adottata da una coppia di gentili signori. Nella sua nuova città sviluppa una forte passione per i libri, che salva dai roghi nazisti, per poi portarli a casa e leggerli assieme a Max, un ragazzo ebreo che si è nascosto presso la sua nuova famiglia. Appassionante e commovente, Storia di una ladra di libri, film con Geoffrey Rush, Emily Watson e la giovane Sophie Nélisse, va in onda in prima visione tv lunedì 26 gennaio alle 21.10 su Sky Cinema 1 HD (canale 301). Ecco alcune curiosità sulla pellicola.

Il libro della ragazza che salvava i libri
- Storia di una ladra di libri è tratto da un libro dello scrittore australiano Markus Zusak, inizialmente intitolato in Italia La ragazza che salvava i libri. Il romanzo è stato tradotto in oltre 30 lingue.

Metaletture - In una scena del film Liesel legge a Max un passaggio da un libro... ma non da un libro qualunque. Si tratta proprio del romanzo scritto da Markus Zusak da cui è tratto il film di Brian Percival.

Esordio cinematografico - Il regista del film, Brian Percival, ha diretto vari film tv e serie televisive, tra cui anche sei episodi del fortunatissimo Downton Abbey. Prima di Storia di una ladra di libri, però, non aveva mai lavorato a un film per il cinema.

Scusami Steven, ma ti tradisco - Con Storia di una ladra di libri il compositore pluripremiato John Williams è tornato a scrivere le musiche per un film che non fosse di Steven Spielberg: l'ultima volta era stata nel lontano 2005.

Misfits - Il ruolo del rifugiato Max è andato al relativamente sconosciuto Ben Schnetzer, che ha visto accrescere la propria fama proprio grazie al film. Per la parte era anche stato preso in considerazione un volto più noto della tv, ovvero l'irlandese Robert Sheehan, già star della serie tv Misfits.

Nomination - La pellicola, apprezzata da pubblico e critica, ha ricevuto numerose nomination, anche se purtroppo non altrettanti premi. Tra queste si segnalano quelle agli Oscar, ai Golden Globe a ai British Academy Film Awards per la splendida colonna sonora di John Williams.

Una ladra da premio - Nonostante la giovane età, al contrario del regista per Sophie Nélisse, classe 2000, Storia di una ladra di libri non ha rappresentato l'esordio cinematografico, dato che l'attrice canadese aveva già recitato nel 2011 in Monsieur Lazhar. Per la sua performance nel film di Percival, Sophie è stata premiata ai Satellite Awards, all'Hollywood Film Festival e agli Young Artist Awards.

Box office - Con un budget di soli 19 milioni di dollari, non molto per una produzione hollywoodiana, la pellicola di Brian Percival ne ha incassati oltre 75. Niente male!