Star Wars: Il Risveglio della Forza, i protagonisti - Lupita Nyong'o

Inserire immagine
Lupita Nyong'o (Getty Images)

Lupita Nyong'O, premio Oscar come Miglior attrice non protagonista per 12 anni schiavo, è tra le new entry della saga di Guerre Stellari in Star Wars: Il Risveglio della Forza, in uscita nelle sale italiane il 16 dicembre.

Il 16 dicembre l'attesa dei fan di Guerre Stellari sarà finalmente ripagata, con l'arrivo nelle sale italiane di Star Wars: Il Risveglio della Forza, settimo film della saga più amata del cinema. Tra le new entry nel cast c'è Lupita Nyong'O, che interpreta in performance capture il ruolo della piratessa Maz Kanata. Ecco chi è la ragazza che è sbucata dal nulla e se ne è tornata a casa con un premio Oscar.

Lupita Nyong'o, di origini kenyote, è nata nel 1983 a Città del Messico, dove il padre, un uomo politico, si trovava per lavoro. Ancora oggi Lupita conserva la doppia cittadinanza di Messico e Kenya. Cresciuta principalmente in Africa, si è dedicata sin da giovane a studi in ambito cinematografico, che l'hanno portata a lavorare nel tempo come assistente di produzione in The Constant Gardener di Fernando Meirelles e Il destino nel nome di Mira Nair.

Nel 2009 Lupita Nyong'o esordisce alla regia con il documentario In My Genes, in cui racconta le discriminazioni subite dagli albini in Kenya. E lo stesso anno comincia a recitare nella serie tv kenyota Shuga, che la impegna per i tre anni successivi. Pur lavorando già in ambito cinematografico, comunque, Lupita rimane ancora una relativa sconosciuta. Ma le cose stanno per cambiare.

Lupita Nyong'o viene letteralmente catapultata dall'anonimato alla notorietà quando supera i casting per il ruolo di Patsey in 12 anni schiavo, convincendo il regista Steve McQueen ad affidarle la parte. Il film ha un successo enorme e soprattutto fa incetta di premi. A sorpresa (ma non troppo, vista l'intensità della sua interpretazione), per Lupita arriva la nomination agli Academy Awards come Miglior attrice non protagonista. E ancora più a sorpresa, visto che le rivali sono colleghe ben più blasonate di lei, arriva la vittoria agli Oscar. È un trionfo.

L'Oscar non è l'unico trofeo portato a casa da Lupita Nyong'o grazie a 12 anni schiavo. I premi sono tanti e comprendono riconoscimenti prestigiosi all'Hollywood Film Festival e agli Screen Actors Guild Awards. E l'attrice non viene notata solo per la sua bravura, ma anche per la sua bellezza: nel 2014 People la sceglie come donna più bella del pianeta.

Insomma, il futuro per Lupita si prospetta più che roseo: a breve la vedremo, oltre che nel settimo attesissimo film di Star Wars, al fianco di Liam Neeson e Julianne Moore nel thriller Non-Stop e impegnata a prestare la voce al personaggio di Raksha nella versione live-action de Il libro della Giungla. Niente male, Lupita... niente male affatto!