Luchino Visconti, Il “Maestro” è su Sky Cinema Classics

Inserire immagine
Sky Cinema Classics rende omaggio a Luchino Visconti con una programmazione speciale. In onda sabato 14 marzo a

Prosegue l’appuntamento Maestri di Stile su Sky Cinema Classics, sabato 14 marzo con una giornata dedicata al grande regista: 4 film in programmazione: Le Notti bianche , Bellissima , Senso e Ludwig

Più di un secolo fa, in una nebbiosa e autunnale giornata d’autunno (era il 2 novembre del 1906) a Milano venne al mondo Luchino Visconti. E quasi in barba a quel tetro grigiore lombardo nacque una luce per il teatro e soprattutto per il cinema italiano. Scrivendo su Visconti ma non si può prescindere dall’affermare che è stato un maestro e un pioniere, una figura carismatica e un innato provocatore. Dai suoi esordi fino alla sua conclusione, l’attività artistica del grande regista si svolge all’insegna dello scandalo, tra censure, sequestri, denunce, processi e polemiche interminabili. Alla sua uscita, Ossessione (1943) viene censurato, perseguitato, sequestrato, tagliato, insultato da censori offesi; il divieto che tiene i minori di 14 anni fuori dalle sale dove si proietterà L’innocente (1976) giunge addirittura post mortem. Analogamente, le prime regie teatrali di Visconti suscitano polemiche crescenti, fino allo scandalo di Adamo (1945), vietato in numerose città; l’ultimo allestimento del regista, Tanto tempo fa (1973), provoca addirittura la reazione del suo autore, Harold Pinter, che si dice pubblicamente scandalizzato dalle scelte di Visconti.

Insomma, questo per dire che, nel bene o nel male, Visconti è stato un vero protagonista della scena e della rinascita dello spettacolo non solo italiano. Sempre al centro del dibattito culturale nostrano ed europeo uscito disgregato dalla guerra, è stato colui che è stato capace, grazie alla sua arte sublime di essere presenza viva e stimolante. Ma mai con semplicità anzi con tutta quella complessità e asprezza che lo contraddistingueva.

Aristocratico per nascita ma comunista per volontà, inventore del neorealismo ma a tratti visceralmente decadente, in lui le formule per racchiuderlo in uno schema prestabilito si infrangono e rimbalzano negandosi a vicenda. Con La terra trema e il già citato Ossessione apre la porta al neorealismo. Ma con Rocco e i suoi Fratelli, Senso e il Gattopardo rilegge i cambiamenti di una società in radicale trasformazione con il linguaggio del virtuosismo e di un formalismo senza tempo. Per questo motivo, forse, i film di Visconti continuano ad essere proiettati in tutto il mondo lasciando i suoi spettatori meravigliati e pieni di entusiasmo. Anzi più la sua conoscenza dei suoi film viene approfondita più questi rivelano la capacità di un maestro assoluto e irrepetibile.

Sky Cinema Classics, con l’appuntamento Maestri di Stile, rende omaggio, sabato 14 marzo, a Visconti con un’intera giornata di programmazione.

Si Parte alle 11.20 con l’illusione amorosa di LE NOTTI BIANCHE tratto dal racconto omonimo di Dostoevskij e a seguire BELLISSIMA con Anna Magnani, nel ruolo di una mamma che sogna per la figlia un avvenire nel mondo del cinema. Alle 15.00 andrà in onda SENSO, il film tratto da una novella di Camillo Boito che rappresenta la storia di passione e tradimento tra la contessa Livia Serpieri e un giovane ufficiale austriaco, mentre chiude l’appuntamento alle 17.05, il re pazzo e romantico, appassionato d’arte e ammiratore di Wagner protagonista di LUDWIG.