I Delitti del BarLume, torna il “barrista” Massimo

Inserire immagine
Filippo Timi e Enrica Guidi in una scena de "La tombola dei troiai", prima storia della seconda stagione de "I Delitti del BarLume"

Filippo Timi torna su Sky Cinema due nuove storie de “I delitti del BarLume”: gli appuntamenti sono l’11 e il 18 maggio alle ore 21.10. Nel cast arriva Alessandro Benvenuti

“Il coraggio sul racconto che ha Sky porterebbe di nuovo il cinema italiano ai vertici internazionali”, con queste parole Carlo Degli Esposti, che con la sua Palomar, produce I Delitti del BarLune, presenta le due nuove storie tratte dai romanzi di Marco Malvaldi (editi da Sellerio) in programmazione su Sky Cinema 1HD (disponibili anche su Sky on Demand e Sky Online) lunedì 11 e lunedì 18 maggio alle ore 21.10. Una altra novita è una app: gli appassionati di carte potranno giocare e sfidare i propri amici sul tavolo del BarLume. Gli utenti potranno trovarlo all'interno del gioco Briscola Free, di WhatWapp Entertainment Srl, scaricabile gratuitamente su smartphone e tablet Android e Windows Phone, in arrivo su iPhone e iPad. Ora aspettando di vedere La tombola dei troiai e La briscola in cinque Sky comincia a ragionare su un terzo ciclo di storie.

Filippo Timi, protagonista delle storie nei panni del “barrista” Massimo celebra l’avere effettuato le riprese a ridosso dell’estate all’Isola d’Elba “con un conseguente risveglio ormonale per un quarantenne single”. I delitti del BarLume riportano sul piccolo schermo Alessandro Benvenuti che negli ultimi anni si era dedicato solo al teatro “e per entrare in questa squadra ho fatto i provini come era giusto che fosse>. Malvaldi si era ripromesso di non scrivere più di questi delitti perché “mi pareva strano che in un paesino venisse uccisa una persona l’anno. Poi mi sono dovuti arrendere alla realtà. C’è una diagnostica che affido ai quattro pensionati e poi Massimo gestisce la parte risolutiva. Mi diverto a scrivere di loro, non lo faccio obtorto collo, magari arriverò al romanzo di troppo ma finché ho storie vado avanti. Aggiungo che il mio Massimo originale è molto brutto e dunque con Filippo Timi ha fatto un salto di qualità”.

Lucia Mascino, il commissario Vittoria Fusco racconta dell’evoluzione del mio ruolo: “Avrei sempre voluto fare Colombo. Le storie scritte bene, un gruppo meraviglioso. Ho avuto più possibilità, me le meritavo”. Enrica Guidi è la cameriera Tiziana: “Anche il mio personaggio si è evoluto, è cresciuto perché dopo un matrimonio e un divorzio non poteva essere diversamente. E’ più donna e più coinvolta nelle indagini”. Entrambe le attrici hanno una storia con Massimo è la gelosa e Tiziana anche se, precisa Timi, “io prendo sempre il due di picche da Tiziana. Ma esistono due film, c’è ne è uno che non vedrete mai ed è elettrizzante”.