Tutti amano Ian McKellen

Inserire immagine
Ian McKellen nei panni dello Stregone Gandalf

Dal 4 al 13 settembre il canale 304 di Sky dedica la programmazione alle saghe de Il Signore degli Anelli e de Lo Hobbit. tra i protagonisti assoluti nei panni di Gandalf c'è Ian McKellen, che nel frattempo è diventato un beniamino del pubblico: ecco perché.

di Marco Agustoni

Su Sky Cinema parte la caccia all'anello: dal 4 al 13 settembre il canale 304 di Sky sarà interamente dedicato ai film tratti dai libri di J.R.R. Tolkien e diretti da Peter Jackson, ovvero le trilogie de IL SIGNORE DEGLI ANELLI e de LO HOBBIT. Tutti i sei film hanno qualcosa in comune, ovvero "un certo" Gandalf il mago, impersonato dal veterano del cinema e del teatro Ian McKellen. Che negli ultimi anni è diventato uno degli attori più amati dal pubblico: ecco perché.

 

Innanzitutto, Ian McKellen ha interpretato due dei personaggi più celebri del cinema contemporaneo. Da un lato il mutante fondamentalista Magneto nei film degli X-Men; dall'altra, per l'appunto, il mago Gandalf nella saga de Il Signore degli Anelli. Non è certo qualcosa che capita a tutti gli attori. Per un po' di tempo una foto di McKellen con indosso una maglietta che riportava la scritta “Sono sia Gandalf che Magneto, fattene una ragione” aveva anche fatto il giro della Rete, ma purtroppo si trattava di un fake fatto con Photoshop.

 

Un'altra ragione delle simpatie che gode l'attore, in questo caso soprattutto all'interno della comunità LGBT, è il suo impegno per i diritti degli omosessuali. Sir McKellen, infatti, si è apertamente dichiarato gay sul finire degli anni '80 e da allora è sempre stato in prima linea sulla questione. Non per niente, la maglietta photoshoppata di cui sopra recitava in realtà: "Alcune persone sono gay. Fattene una ragione".

 

Di recente McKellen ha tenuto banco anche per via della sua bromance, ovvero la sua grandissima amicizia, con un altro beniamino degli amanti di fantasy e fantascienza, ovvero Patrick Stewart, noto ai più come il comandante Jean-Luc Picard di Star Trek: Next Generation e, ovviamente, come il professor Charles Xavier degli X-Men, acerrimo nemico proprio di Magneto. Le foto dei due amiconi intenti a divertirsi hanno fatto il giro della Rete e nel 2013 McKellen ha addirittura officiato il matrimonio di Stewart.

 

Ma di motivi per amare Ian McKellen ce ne sono davvero tanti. Senza stare a fare l'elenco, basterebbe ricordare che, assieme ai suoi compagni di set della saga de Il Signore degli Anelli, si è fatto tatuare sul braccio il numero nove (come i membri della Compagnia dell'Anello) scritto in caratteri elfici. Una vera e propria “icona geek”, insomma, senza dimenticare che il nostro affezionato è anche uno dei migliori interpreti in circolazione.

 

Non vi sembra abbastanza? Aspettate di vederlo all'opera nei panni del simpatico ma temibile Gandalf sul canale 304 di Sky per convincervi definitivamente ad abbracciare il “culto di McKellen”. Buona visione!