Italo, storia vera di un randagio amato da un intero paese

Inserire immagine
© 2014 ara’ srl. Tutti i diritti riservati

Arriva su Sky Cinema 1, in prima tv, mercoledì 13 gennaio alle 21.10 Italo, film che racconta la storia realmente accaduta del labrador che è diventato cittadino onorario della cittadina siciliana di Scicli

La vera storia del cane randagio capace con i suoi atti di generosità e coraggio di conquistare gli abitanti di un intero paese del ragusano, Scicli, tanto da venire ufficialmente adottato nel 2009, arriva su Sky Cinema 1, in prima visione, mercoledì 13 gennaio alle 21.10 con Italo, family movie in uscita il 15 gennaio.
 

Il film, diretto dall'esordiente Alessia Scarso, vede come protagonisti Marco Bocci, Elena Radonicich, Barbara Tabita, la voce narrante di Leo Gullotta e il golden retriever Tomak nel ruolo dell'eroe a quattro zampe morto nel 2011. "Da siciliana è una storia che mi ha colpito molto – ha avuto modo dire la regista, classe 1979 -. Nel 2009 un gruppo di cani randagi nelle campagne di Scicli attaccò un bambino uccidendolo. Partì allora una campagna per liberare la zona dai randagi, ma il sindaco decise di tutelare Italo, un meticcio da tempo nel paese, dotandolo di un microchip e adottandolo a nome della popolazione. Questo perché era un cane eccezionale. Ogni mattina si svegliava e andava a messa, poi andava a scortare i bambini a scuola. Quando riconosceva dei turisti, li accompagnava in giro come ha fatto anche con me. In più ha compiuto gesti incredibili, come quando una sera ha salvato una cameriera da un'aggressione mentre tornava a casa. Da quel giorno si è presentato tutte le sere per scortare la ragazza nel suo tragitto. Era diventato tanto popolare da avere anche un addetto stampa del paese... Noi abbiamo preso tutti questi fatti e li abbiamo uniti agli elementi di fiction dei protagonisti umani".

Tra questi, nel film, c’è il sindaco, Antonio (Bocci) che sta crescendo da solo, non senza difficoltà, dopo la morte della moglie, il figlio di dieci anni, Carmelo (Vincenzo Lauretta). Il bambino, spesso vittima degli scherzi di alcuni compagni, trova immediatamente un amico in Italo, il meticcio color miele arrivato in paese, dove pian piano conquista i cuori di tutti. Una nuova maestra, Laura (Radonicich) e Luisa (Barbara Tabita), rivale agguerrita per Antonio nelle elezioni comunali, complicano la storia... Una storia tenera e coinvolgente, tutta da seguire