Quentin Tarantino: The Hateful Eight diventera una pièce teatrale?

Inserire immagine
The Hateful Eight

In attesa che passi la stagione degli awards - con il film già premiato ai Golden Globes e tra i papabili per gli Oscar - il regista Quentin Tarantino sta meditando di produrre una versione teatrale di The Hateful Eight, in uscita nelle sale italiane il 4 febbraio.

The Hateful Eight uscirà nelle sale italiane il 4 febbraio, ma nel frattempo negli Stati Uniti ha già fatto impazzire i fan, ha diviso pubblico e critica e ha indignato i benpensanti. Proprio come ogni film di Quentin Tarantino che si rispetti. E probabilmente la pellicola farà ancora parlare molto di sé: dopo aver vinto un Golden Globe per la colonna sonora originale di Ennio Morricone, è tra i papabili per gli Oscar. Ma non finisce qui.

 

Dopo aver ritirato il premio ai Golden Globes per conto di Ennio Morricone, in un'intervista a The Wrap il regista Quentin Tarantino ha parlato della possibilità di portare The Hateful Eight su un palco teatrale. Anzi, a quanto pare il produttore Harvey Weinstein avrebbe cercato di convincere Quentin a farne da subito una pièce teatrale anziché un film. Ma il regista di Pulp Fiction e Django Unchained scalpitava per tornare dietro la macchina da presa e così la sua opera è arrivata prima al cinema.

 

Prima di lavorare all'adattamento teatrale di The Hateful Eight, però, Tarantino ha dichiarato di voler lasciare che passi la cosiddetta "stagione dei premi". Dopodiché, potrà concentrarsi sulla scrittura. E non vediamo l'ora, perché vedere una delle storie di Quentin Tarantino recitata dal vivo sul palco di un teatro dev'essere un'esperienza molto, ma molto interessante...